UNA SPOLA DI FILO BLU Anne Tyler

UNA SPOLA DI FILO BLU, di Anne Tyler

Abby Whitshank sogna una famiglia perfetta, una vita fantastica in cui tutto vada secondo la sua lungimirante saggezza da assistente sociale ed è così presa dal suo sogno da non accorgersi che, invece, la sua è una famiglia come tutte le altre, con figli gelosi, rancori mai sopiti, incomprensioni e sentimenti contrastanti: il romanzo racconta, UNA SPOLA DI FILO BLU Anne Tyler Recensione Unlibroattraverso lunghi flashback, tre generazioni della famiglia Whitshank, dalla giovinezza di Junior, falegname e costruttore, intrappolato in una casa che non sente sua ma alla quale ha dedicato la vita, nonché in un matrimonio non esattamente desiderato, con una donna devota ma lontana dalla sua mentalità; in seguito, il racconto si focalizza su Red e Abby, la cui storia d’amore potrebbe far pensare alla trama di un film per la tv, sebbene Abby stessa non osi confessare che Red fu un ripiego; infine l’ultima parte prende in esame le vite dei quattro figli, ognuno di essi impegnato nella faticosa lotta per affermare la propria individualità lontano da quella madre così perfetta e inconsapevolmente egoista.
Il romanzo di Ann Tyler punta sugli argomenti classici della narrativa più recente: la vita familiare e i suoi numerosi aspetti, l’analisi dei legami tra i membri e la loro genesi, attraverso una narrazione fatta di vita quotidiana e flashback. Ottima analisi psicologica dei personaggi, un po’ pesante il ritmo della seconda parte, ma lettura molto gradevole.

Recensione di Valentina Leoni

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.