LA SPOSA NORMANNA Carla Maria Russo

LA SPOSA NORMANNA, di Carla Maria Russo

È la storia romanzata di Costanza d’Altavilla, strappata dalla fervida e quieta vita monacale cui si era dedicata, per adempiere alla missione imposta dalla ragion di stato, dare alla luce, anche se avanti con gli anni, l’erede al trono di Svevia, Federico II, lo “stupor mundi”.

 

La sposa normanna recensioni Libri e news
ACQUISTALO SU IBS

 

Tra intrighi e complotti, violenze e brutalità, emerge la figura di una donna forte e coraggiosa, pur nell’apparente fragilità, tenera e dolce.

Bellissima la scena del parto nella pubblica piazza, con le donne del popolo accorse a difendere e aiutare la puerpera.
Suggestiva l’infanzia del piccolo re, che cresce giocando nei vicoli di una vivida Palermo, come un monello qualsiasi, tra arabi, siciliani e normanni, imparando il linguaggio del popolo e la lezione della tolleranza e della multiculturalità.
Infine, indimenticabile il momento del distacco tra la mamma e il figlio…

 

 

“Se osserverai con attenzione, forse riuscirai a vedermi, mentre mi allontano. Non posso portare con me il corpo, però. È troppo pesante, per salire lassù. Lo abbandonerò qui. Quando te lo domanderò, tu mi chiuderai gli occhi e attenderai fino a quando non avrai capito che sono volata via”.

Recensione di Ignazio Merlisenna

La sposa normanna recensioni Libri e news
ACQUISTALO SU IBS

 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.