I DODICI CANDIDATI AL PREMIO STREGA 2021 – Le Recensioni de iL Passaparola dei Libri

i 12 finalisti al premio strega 2021

I DODICI CANDIDATI AL PREMIO STREGA 2021 – Le Recensioni de iL Passaparola dei Libri

Seguite il sondaggio sul nostro gruppo facebook dove potrete votare quelli che secondo voi entreranno nei  cinque finalisti che verranno comunicati dall’organizzazione del Premio Strega il 10 Giugno 2021

 

L’ autore racconta la sua vita, le sue amicizie, i suoi rapporti sentimentali, attraverso le case che ha abitato.

È un modo di scrivere molto originale, apparentemente distaccato ma in realtà molto intimo e profondo.

Attraverso le metafore, spostando il punto di vista dalla parte delle stanze, degli oggetti, riesce a descrivere ed evocare emozioni: parla con delicatezza della malattia, parla della violenza senza descriverne i gesti più brutali, ritrae perfettamente un…leggi tutta la recensione

IL PANE PERDUTO, di Edith Bruck

 

Il pane perduto Recensioni Libri e News
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

 

Il pane perduto di Edith Bruck, testimonianza di una donna allora bambina ebrea in Ungheria. La storia di una vita. Interessante il “dopo” di chi, sopravvissuto, deve…leggi tutta la recensione

 

 

 

L’ACQUA DEL LAGO NON È MAI DOLCE, di Giulia Caminito

 

“…ERAVAMO FATTI A BRICIOLE, ERAVAMO BAMBINI, ERAVAMO SENZA GIOCHI E SENZA CASA, MA ERAVAMO ATTENTI.”

Sono ormai tre giorni che ho finito questo libro, e ancora non riesco a trovare le parole giuste per esprimere quello che questa lettura mi ha dato.

L'acqua del lago non è mai dolce G. Caminito
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

È una storia potente, che mi ha lasciato dentro tanti pensieri, tante riflessioni e sentimenti, ma è come se non riuscissi a metterli nero su bianco, forse perché sono ancora lì che vorticano…

Non riesco a lasciar andare le due figure femminili che abitano queste pagine, che cercano in ogni modo di rimanere a…leggi tutta la recensione

 

 

 

SEMBRAVA BELLEZZA, di Teresa Ciabatti

“I fatti e le persone di questa storia sono reali. Fasulla è l’età di mia figlia, il luogo di residenza, altro”. Con questo avvertimento inizia “Sembrava bellezza” (Mondadori 2021) di Teresa Ciabatti, scrittrice sempre abituata a confondersi tra le pagine, a farci immaginare che ogni storia che racconta sia sempre la sua storia, senza negare mai quei sentimenti e quelle affermazioni “cattive” ma estremamente percepite sincere che hanno contribuito a costruire il suo personaggio anche al di fuori delle sue narrazioni.

Sembrava bellezza Teresa Ciabatti
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

Questo suo ultimo libro è una storia di donne, adolescenti, amanti, madri, amiche, sorelle, tutte accomunate dall’inesorabile trascorrere del…leggi tutta la recensione

 

 

 

 

BORGO SUD, di Donatella Di Pietrantonio

Una telefonata nella notte e l’Arminuta si precipita, dopo molti anni, partendo da Grenoble dove vive e lavora, al paese natio, Pescara, rione Borgo Sud. Una lunga notte nella quale la protagonista, di cui continuiamo ad ignorare il nome, ricorda la propria vita da ragazza e poi da donna sposata, intrecciata con quella della sorella Adriana.
Due vite e due caratteri quasi agli antipodi: metodica, precisa, senza slanci quella della protagonista, quanto più strampalata, carnale, disordinata la vita della sorella. Un affetto e un impegno che diventano pesanti, dei quali molto…leggi tutta la recensione

 

 

CARA PACE, di Lisa Ginzburg

E il titolo ha diverse interpretazioni.

Ho appena terminato di leggere questo libro che mi ha conquistata fin dalla prima pagina.

Cara Pace
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI

È una storia familiare, il padre Seba, la madre Gloria e le loro due figlie, Maddalena detta Maddi e Nina. Poco più di un anno di differenza tra loro, così diverse ma così unite. La loro infanzia, la loro adolescenza, sarà dolorosa e…leggi tutta la recensione

 

 

 

 

DUE VITE, di Emanuele Trevi

“Perché noi viviamo due vite, entrambe destinate a finire: la prima è la vita fisica, fatta di sangue e respiro, la seconda è quella che si svolge nella mente di chi ci ha voluto bene”.

Due Vite E. Trevi recensioni Libri e news
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO
La scrittura può essere viaggio, dentro gli altri e dentro se stessi, può essere riscatto o risarcimento di quanto si è perso per strada, può essere cura per i rimpianti o per i rammarichi, può essere mezzo schietto ma tortuoso tramite cui ricordare, trattenere e infine lasciare andare chi si è amato.
Emanuele Trevi si serve della scrittura per fare un dono a due scrittori scomparsi, Rocco Carbone e Pia Pera, ma soprattutto a due amici, e lo fa in virtù del consiglio che egli stesso dispensa, cioè che se si ha nostalgia di qualcuno non bisogna pensarlo ma scriverne. Ne viene fuori un testo che è insieme biografico e autobiografico, ma al tempo stesso…leggi tutta la recensione

 

L’ANNO CHE A ROMA FU DUE VOLTE NATALE, di Roberto Venturini

 

Questo,  è decisamente più di un romanzo, sebbene piuttosto breve, merita.

Merita di essere consigliato.

A tratti grottesco, a tratti poeticissimo, narra vicende umane difficili, stentate, affannate, sullo sfondo di un litorale romano che pennella momenti e scorci di assoluta perfezione.

E poi si ride, perché il cuore della narrazione è dato da una serie di eventi comicissimi, pur nella…leggi tutta la recensione

 

 

SPLENDI COME VITA, di Maria Grazia Calandrone

 

Splendi alla vita Recensioni Libri e News
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

 

Il racconto è autobiografico, una bambina viene al mondo da una relazione illecita, la mamma muore suicida e la piccola, a pochi mesi, sola al mondo, viene adottata da una coppia senza figli, due genitori meravigliosi, istruiti, amorevoli.

Sembrano esserci tutti i tasselli perché la vita risarcisca la piccola con tutto l’amore che ogni bambino merita. Poi piano piano, dopo la morte del papà, l’amore della madre lascia il posto giorno dopo giorno ad un inspiegabile…leggi tutta la recensione

 

 

 

 

LA CASA DELLE MADRI, di Daniele Petruccioli (TerraRossa Edizioni)

 

” Tra due incompletezze non esiste metro di normalità, il meno ed il più sono entrambe condizioni di difetto, impediscono il realizzarsi della simmetria che consente l’unione nella separatezza”.

La casa delle madri é un libro che parla di famiglia, di generazioni che si succedono, di sentimenti contrastanti, di rapporti madri-figli e figli-madri, di ferite tenute vive ed altre rimarginate; un libro che parla della vita di tutti in qualche modo. Ci sono tre madri, Nina, Sarabanda e Ilide, molto diverse tra loro eppure simmetriche in qualche modo, e ci sono due case, quella al mare e quella in città, che sono i luoghi in cui i corpi dei protagonisti permangono anche quando non ci sono più. Questa connessione tra i luoghi e le persone nel tempo é la vera…leggi tutta la recensione

 

 

ADORAZIONE, di Alice Urciuolo (66thand2nd)

 

Nel cuore dell’Agro Pontino l’esistenza di nuclei familiari, caratterizzati da amicizie storiche e profonde, viene sconvolte da un delitto passionale che ha lasciato un segno profondo su tutti, in particolare sugli adolescenti amici dei tristi protagonisti della vicenda.

 

Adorazione Urciuolo
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

Infatti, è passato quasi un anno da quando Enrico, pazzo di gelosia e disperazione, ha ucciso Elena. La Comunità non si è ancora ripresa; ognuno, a proprio modo, cerca di fare i conti con la realtà. Una realtà esterna fatta di silenzi, di sottointesi, di sussurri dove il falso perbenismo delle famiglie piccolo borghesi del luogo preferisce tacere piuttosto che affrontare con coraggio discorsi troppo…leggi tutta la recensione

LE RIPETIZIONI, di Giulio Mozzi

 

Le ripetizioni Giulio Mozzi
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

 

Un romanzo scritto da un autore abbastanza maturo, Giulio Mozzi, che di mestiere insegna a scrivere ed a raccontare.
Il romanzo racconta la non storia del personaggio Mario. Un personaggio che non prende mai una decisione (o quasi mai), subendo il più delle volte le sorti impietose del destino.

Il romanzo ha un filo comune che è una data, il 17 Giugno, ripetuta diverse volte nel libro. Il racconto, però, non ha una sequenza temporale dei fatti, i fatti ed i ricordi (che taluni poi non risultano veri e reali) vengono raccontati in maniera random con scene ripetute…leggi tutta la recensione

 

 

 

 

Seguite il sondaggio sul nostro gruppo facebook dove potrete votare quelli che secondo voi entreranno nei  cinque finalisti che verranno comunicati dall’organizzazione del Premio Strega il 10 Giugno 2021

 

 

redazione@unlibrotiralaltroovveroilpassaparoladeilibri.it

 

I DODICI CANDIDATI AL PREMIO STREGA 2021 – Le Recensioni de iL Passaparola dei Libri

 

 

 

1 Commento

  1. Buongiorno, concordo anche io su molti punto della recensione, ma ho un negozio per bambini e quindi ti posso assicurare che storie strane ce ne sono anche tra la gente comune..il mio esordio con n questa attività è stato con un uomo che aveva tre compagne, una all oscuro dell’ altra e in poco tempo tutte e tre incinte…veniva solo in giorni diversi, aveva uno schema prestabilito per ogniuna ( cosa che per fortuna col tempo non ha retto) padri e madri che spariscono per anni e poi tornano…insomma, potrei anche io scrivere un libro su tutto quello che ho visto, per cui per me ci può stare che in un paradiso incantato non si facciano troppe domande, dipende dal rapporto che si è instaurato nel tempo….

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.