LONTANO DAGLI OCCHI Paolo Di Paolo

Mi limitavo ad amare te, di Rosella Postorino

LONTANO DAGLI OCCHI, di Paolo Di Paolo (Feltrinelli)

 

Vicino…lontano…la vita prima e dopo….

Roma …anni ’80

Tre donne, Luciana, Valentina e Cecilia, che devono fare i conti con la maternità: età ed esperienze diverse, relazioni sentimentali confuse, decisioni da prendere.

Tre uomini, l’Irlandese, Ermes e Gaetano, che fuggono, non si sentono pronti ad essere padri, quasi infastiditi verso la ‘novità’.

E poi il bambino, quell’essere che cambia le carte in tavola, fa vedere tutto e tutti sotto un’altra prospettiva, portando a scelte inevitabili che poi sfoceranno in una “ Vita 2 “, lontano dagli occhi, in cui “ il futuro arriva davvero “, in cui un ‘alieno ‘ dopo l’abbandono trova il suo posto nel mondo.

Paolo Di Paolo scrive con attenzione e delicatezza di personaggi che si presentano con i loro dubbi, la sensazione di essere inadeguati, la paura del domani, di diventare grandi, di passare dallo status di figli a quello di genitori.

Lo stile è accurato e il lessico ben si adatta ai vari momenti narrativi: da intimo a diretto, da empatico a distaccato.

Nell’ultimo capitolo, bellissimo, “Vita 2” appunto, l’autore passa alla narrazione in prima persona; ritroviamo i protagonisti con i quali il personaggio parlante dialoga con il cuore in mano, perché “ le parole fanno esistere “:a tutti ha qualcosa da raccontare perché tutti sono stati importanti.

Recensione di Maria Cristina Caselli

L’isola dei tesori, dove gli animali sono preziosi

Farmaciauno 1 Spedizione gratuita a partire da 29.90 euro

Farmaciauno PHYTO 2021

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.