Il libro più atteso dell’anno: FU SERA E FU MATTINA Ken Follett 

Il prequel dei record nell’opinione dei lettori Scoprite con noi il più atteso libro dell’anno. E’ il nuovo romanzo di Ken Follett, uscito solo da pochi giorni, ma che sta già facendo discutere i lettori di tutto il mondo. Avete già letto Fu sera e fu mattina, il prequel del celeberrimo I pilastri della terra? Una delle nostre collaboratrici l’ha già recensito in esclusiva per il nostro sito: scopritelo con noi e poi non dimenticate di condividere la vostra impressione.

FU SERA E FU MATTINA, di Ken Follett

FU SERA E FU MATTINA, di Ken Follett  Recensioni Libri e News

Molto bello! “Fu sera e fu mattina”, (The Evening and the Morning, libro di 781 pagine…) come il titolo suggerisce (sono le parole della Genesi con cui sono scanditi i vari giorni della Creazione), narra della nascita dell’immaginaria città di Kingsbridge. Pertanto è il prequel dei “Pilastri della terra”.

La vicenda inizia nel 997 e parla del giovane Edgar, figlio di un carpentiere di navi e poi costruttore, che con il suo arrivo, a seguito di una incursione vichinga, porterà alla trasformazione del piccolo gruppo di capanne di Dreng’s ferry (il “traghetto di Dreng”, che sarà uno dei cattivi della storia).

Rispetto al lungo percorso temporale degli accadimenti che coinvolgono i suoi personaggi negli altri libri della Serie di Kingsbridge, (I pilastri della terra –The Pillars of the Earth, vicende dal 1123 al 1174; Mondo senza fine – World Without End, vicende dal 1327 al 1361; La colonna di fuoco – A Column of Fire, vicende dal 1558 al 1620) qui l’autore si limita a soli 10 anni, facendole terminare nel 1007.

Non mancano battaglie, intrighi, vicende dolorose e tradimenti. Come abituale in Follett, il protagonista non è il solito maschio alfa dei tanti romanzi d’avventura. Il geniale Edgar non è un uomo d’azione (anche se all’occasione, se costretto, si sa’ difendere), ma un uomo di pace, uno spirito creativo desideroso del bene comune e dal cuore generoso e fedele, destinato a combattere contro gente stupida, avida, egoista, ignorante e malvagia. Ragna, l’ altro personaggio principale del libro, è una tipica eroina di Follett; volitiva, appassionata, indipendente e istruita. In quanto donna in quei tempi violenti e maschilisti è costretta a subire prepotenze e violenza, ma mai viene piegata e mai rinuncia ai suoi sogni.

Sono loro i veri pilastri della terra.

 

Recensione di Stefania De Prai

 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.