Premio Strega 1979: LA CHIAVE A STELLA Primo Levi

La chiave a stelle Primo Levi

Premio Strega 1979: LA CHIAVE A STELLA, di Primo Levi

È lo stesso Levi a tracciare le corrispondenze tra il mestiere di chimico e quello di scrivere:
«L’abitudine a penetrare la materia, a volerne sapere la composizione e la struttura, a prevederne le proprietà ed il comportamento, conduce ad un insight, ad un abito mentale di concretezza e di concisione, al desiderio costante di non fermarsi alla superficie delle cose».
Raccolta di racconti narrati all’autore da un lavoratore integerrimo. La chiave a stella è infatti l’aggeggio che serve per stringere i bulloni, ma può essere interpretata come quella a 5 punti, simbolo degli ebrei.
Nei racconti emerge nitidamente e positivamente la figura di Faussone come quella di un uomo semplice, concreto e pieno di entusiasmo, fiero della propria professionalità, in grado di coordinare il proprio lavoro con quello degli altri e di assumersi ogni responsabilità nell’affrontare compiti difficili e pericolosi.
Recensione di Giorgio Corona
Premio Strega 1979: LA CHIAVE A STELLA Primo Levi

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.