LA LEGGENDA DEGLI ANNEGATI Carsten Jensen

LA LEGGENDA DEGLI ANNEGATI, di Carsten Jensen

Tra i libri letti negli anni più recenti, ho apprezzato molto questo insolito romanzo che racconta la storia di una città portuale della Danimarca, dai giorni del suo massimo splendore al lento declino causato dall’evoluzione tecnologica: attraverso quattro complicate storie familiari si delinea così l’epopea di Marstal, storica patria di esperti marinai che, fin da piccoli, sviluppano un fortissimo legame con il mare al quale dedicano l’intera vita, consapevoli dei rischi e dei sacrifici che dovranno affrontare, ma allo stesso tempo incapaci di sottrarsi al fascino di porti esotici e avventure, mentre mogli e figli attendono per anni il loro ritorno con determinazione e rassegnazione.
La leggenda degli annegati Carsten Jensen Recensione UnLibroIl libro, raccontando oltre un secolo di storia danese, porta il lettore nei caldi mari del sud, tra cannibali e sinistri figuri, nella morsa dei ghiacci antartici, sul fronte di numerose guerre e gli fa conoscere leggendari capitani, donne fatali, sagaci imprenditori, brutali delinquenti, giovani inquieti, in una narrazione che rievoca i fasti della grande letteratura di mare e avventura, riuscendo comunque a distinguersi per l’originalità dell’impianto narrativo.
La prosa di Jensen è piuttosto complessa e articolata: all’inizio ha bisogno di tempo per poter essere seguita, ma poi cattura il lettore con una trama ricca di colpi di scena e di personaggi garantendo, comunque, diversi momenti riflessivi nei quali il ritmo si distende, proprio come il mare, che alterna la tempesta alla bonaccia.
Consigliato agli appassionati di storie marinare e di grandi saghe e a chi è in cerca di una lettura avventurosa.

Recensione di Valentina Leoni

Commenta per primo

Commenti

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.