IL PARADISO DEGLI ORCHI Daniel Pennac

Il paradiso degli Orchi pennac

IL PARADISO DEGLI ORCHI, di Daniel Pennac

 

Quando si inizia un nuovo libro c’è sempre una fase di “adattamento” in cui si memorizzano i personaggi principali, si metabolizza l’atmosfera del romanzo e lo stile dello scrittore. Una fase talora un po’ faticosa che può durare solo per le primissime pagine o magari per le prime cento. Talvolta il romanzo è talmente empatico e avvincente che questo “scalino” da superare manca e la lettura è tutta in discesa fin dalla prima pagina.

Non è il caso di questo libro di Pennac. Non avevo mai letto questo autore. Il suo stile è decisamente originale. Direi un cazzotto nello stomaco. Non è certo banale ma ho trovato la lettura un po’ faticosa, non nella trama ma nello stile di scrittura.

La storia è raccontata in prima persona dal protagonista Benjamin Malaussène eroe e antieroe di una sgangheratissima quotidianità, fratello maggiore di una improbabile tribù di fratelli e sorelle di tutte le età. Malaussène vive a Parigi e lavora in un supermercato per mantenere la sua famiglia. Il suo lavoro è a dir poco strano. Nel supermercato di Benjamin si susseguono degli attentati al reparto giocattoli con diverse vittime. Attentati esplosivi strani e per certi aspetti inspiegabili. Il nostro eroe è sempre presente sulla scena del crimine e viene anche coinvolto nelle indagini fino alla risoluzione finale.

Non dico di più naturalmente. La storia è originale e filante e anche in grado di creare una certa suspense ma nel romanzo c’è molto di più a partire dalla personalità di Malaussène e dei numerosi personaggi squinternati che gli ruotano intorno. Non c’è niente di banale. Tutto è originale, stimolante; tutto è in discussione. Il genere del racconto non è certo noir, direi piuttosto grottesco.

Lo stile utilizzato poi contribuisce ad arricchire il senso di destabilizzazione della lettura. Chissà… forse una lettura in lingua poteva essere più esaustiva ma non col mio francese…..

Insomma un giudizio in parte positivo ma in parte sospeso che frena un poco la mia prospettiva di letture dello stesso autore che so molto apprezzato.

Recensione di Stefano Benucci

IL PARADISO DEGLI ORCHI Daniel Pennac

IL PARADISO DEGLI ORCHI Daniel Pennac
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.