TRUDY Massimo Carlotto

TRUDY, di Massimo Carlotto (Einaudi – aprile 2024)

Ludovica Baroni è una donna come tante e la sua vita sembra cambiare radicalmente con il matrimonio con uno dei più importanti commercialisti di Lecco, finché un bel giorno quest’ultimo scompare senza lasciare traccia. Mentre poliziotti e amici pensano a una fuga romantica- il soggetto in questione ha la fama di donnaiolo – e non danno più di tanto peso alla scomparsa questa preoccupa molto i “poteri forti” che ingaggiano un’agenzia investigativa diretta da un ex commissario per far luce su questo mistero allo stesso tempo tenere d’occhio la donna a cui viene dato il nome in codice “Trudy”.

Massimo Carlotto torna con un Noir di livello, ancora una volta immerso totalmente nella nostra realtà dove il confine tra buoni e cattivi è quanto di più labile ed evanescente ci sia, dove la giustizia va oltre le norme e spesso si sporca le mani con la macchina del fango, dove il potere da burattinaio rischia di di diventare burattino, un romanzo che dopo un inizio apparentemente faticoso e incerto riesce a decollare con tutto il suo carico di misteri e a risultare avvincente nonostante la relativa staticità degli eventi. Un romanzo condotto egregiamente dalla prosa asciutta e diretta di Carlotto che ancora una volta ci offre numerosi spunti di riflessione sulle dinamiche alla base degli eventi che sconvolgono la nostra quotidianità e su quanto sia effimera e incerta la distinzione tra buoni e cattivi.

Recensione di Enrico Spinelli

Intervista a Massimo Carlotto

Intervista allo scrittore Massimo Carlotto con il quale abbiamo parlato del suo personaggio più famoso, l’Alligatore, ma anche del suo…

L’isola dei tesori, dove gli animali sono preziosi

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.