TEUTOBURGO Valerio Massimo Manfredi

TEUTOBURGO, di Valerio Massimo Manfredi (Mondadori)

 

 

Con la rinuncia, da parte di Augusto, alla conquista dei territori al di là del Reno, Roma perse la Germania ma la Germania perse Roma.

Questa la premessa da cui parte Manfredi per raccontare la storia di due fratelli di stirpe germanica, Arminio e Flavus, cresciuti entrambi a Roma ma che prenderanno, poi, strade opposte e finiranno per fronteggiarsi da avversari nella battaglia destinata a cambiare il destino di Roma e la storia del mondo, ovvero lo scontro di Teutoburgo.

 

 

Manfredi tratta la materia storica con la sua inconfondibile abilità, utilizzando sapientemente la ricostruzione degli sforzi di Augusto per estendere il Limes Germanicusfino all’Elba – nei primi anni del suo principato – per creare lo sfondo dal quale emerge la vicenda di Arminio, una delle figure storiche più controverse di sempre, eroe o traditore a seconda del punto di vista dei Germani o dei Romani ma forse per questo sempre affascinante; la prosa di Manfredi si conferma avvincente e ricca di particolari e di convincenti descrizioni dei personaggi, realistica, chiara e mai patetica anche se forse le scene di azione mancano di mordente nei momenti salienti.

Teutoburgo è, comunque, un libro piacevole e ben concepito, un ottimo consiglio per gli appassionati di romanzi storici.

 

 

Recensione di Valentina Leoni

TEUTOBURGO Valerio Massimo Manfredi

Titolo presente anche in Un Libro in un Tweet

 

ACQUISTALO DA IBS ACQUISTALO DA FELTRINELLI ACQUISTALO DA LIBRACCIO

 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.