SOLEAD. Un dicembre del commissario Ricciardi  Maurizio De Giovanni

SOLEAD. Un dicembre del commissario Ricciardi, di  Maurizio De Giovanni (Einaudi – novembre 2023)

 

 

Recensione 1

Il nuovo romanzo di De Giovanni, che ha come protagonista il Commissario Ricciardi, è ambientato, come sempre, a Napoli. Una Napoli che ,a dispetto del clima natalizio, si fa sempre più cupa: in Europa è iniziata la guerra ma l’Italia spera di non esserne sfiorata; ma questo Natale del 1939, sarà l’ultimo di pace per un’Italia sul punto di entrare in guerra. La solitudine pesa ogni giorno di più sul commissario malgrado sia attorniato da tante persone che lo amano e riempiono la sua vita e tra queste, la persona più amata è la figlia. Solo con lei riesce a dimenticare l’amata moglie e a ritrovare il sorriso. Ma altro gli turba e vela ancora di più lo sguardo: i tempi non promettono nulla di buono, oltre alla imminente possibilità di entrare in guerra sono state approvate le “Leggi razziali”, giusto per essere ancora “più vicini “all’alleata Germania.

 

 

Già iniziano a circolare i primi elenchi di cittadini di ceppo ebraico ( tra cui c’è la famiglia della moglie e la sua piccola Marta) da espellere dal lavoro e dalla scuola; bande di “camicie nere massacrano chi è considerato diverso; i bambini vengono vestiti da soldati e le donne donano le pentole di rame per finanziare la guerra. Tutto questo non piace per nulla a Ricciardi. Questa” esaltazione” che vede in molti non lo riguarda , lui fa solo il suo dovere : risolvere i delitti e assicurare alla giustizia i malviventi. Nel romanzo ritroviamo i volti noti: Maione, Bambinella, il medico antifascista Bruno Modo, il collega Cesare Severi, la contessa Bianca di Roccaspina, il suo corteggiatore Emanuele Carotenuto di Calabritto, e in più i personaggi del nuovo e “strano” delitto su cui deve indagare il commissario: vittima Erminia con la madre, la sua amica modista Manuela Pozzi, il potente avvocato Catello De Nardo.

 

 

Come sempre, con grande attenzione ai dettagli e tanta pazienza, Ricciardi, saprà sciogliere l’intricato e complesso omicidio Trama avvincente e incalzante che ti cattura fin dalle prime pagine, che unisce abilmente l’atmosfera storica alla suspense del giallo nonché la grande abilità di De Giovanni nell’affrontare temi delicati come l’omosessualità, il razzismo e il pregiudizio, invitandoci a riflettere sulle sfumature umane e sociali del tempo e che, forse, non sono mai sopite. Su tutto aleggia la solitudine umana, una compagna silenziosa che può abitare il cuore di chiunque, anche nel periodo più festoso e spensierato come il Natale. Tutti siamo soli ma in modo diverso, tutti siamo soli anche in mezzo a tante persone.

Recensione di Lidia Campanile

 

Recensione 2

Dicembre 1939: le luci delle feste non riescono ad illuminare i giorni resi sempre più cupi dalla svolta che il fascismo sta portando nella vita degli italiani. Sullo sfondo di una Napoli dove ognuno cerca di sopravvivere come può ad eventi minacciosi e dove ci si sente soli e smarriti perché “diversi”, il commissario Ricciardi indaga con il fedele Maione sul tremendo assassinio di una giovane.

De Giovanni alterna al racconto dell’indagine l’analisi della situazione politica e sociale del tempo e lo fa attraverso la voce ed i pensieri dei tanti personaggi che ruotano intorno a Ricciardi, Maione e alle loro famiglie. Lo smarrimento davanti alla violenza dei gruppi fascisti, l’incredulità per le leggi razziali, la paura di non riuscire a proteggere i propri cari si trasformano in atti di coraggio che, per ora, trovano nuove soluzioni. E mentre Ricciardi, con le sue intuizioni, mette il colpevole con le spalle al muro, ci pare di conoscere ancora meglio questo personaggio complesso ed affascinante sempre innamorato di Enrica e che, per la piccola Marta, dovrà affrontare scelte difficili.

Non ci resta che attendere impazienti il prossimo libro….

Recensione di Mariapia Peruzzi

Presente nei 10 Gialli più cliccati del 2023

I 10 Gialli più cliccati del 2023 de iL Passaparola dei Libri

La letteratura gialla vista dalla parte di chi indaga​ – il commissario Ricciardi (Maurizio De Giovanni)

La letteratura gialla vista dalla parte di chi indaga​ – il commissario Ricciardi (Maurizio De Giovanni)

L’isola dei tesori, dove gli animali sono preziosi

Farmaciauno 1 – Sconti reali fino al 70%

Farmaciauno 2023

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.