ROMANZO DI UN NAUFRAGIO. Costa Concordia: una storia vera Pablo Trincia

ROMANZO DI UN NAUFRAGIO. Costa Concordia: una storia vera, di Pablo Trincia (Einaudi – gennaio 2022)

 

ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

 

-1912 : il Titanic, gioiello navale con oltre 2.000 persone a bordo, si inabissa nell’oceano Atlantico a seguito di un urto contro un iceberg.

705 le vittime.

-2012 : la Concordia, fiore all’occhiello della Costa Crociere con oltre 4.000 persone a bordo, urta contro degli scogli a due passi dall’ Isola del Giglio. 32 le vittime.

Titanic e Concordia: cento anni esatti tra una tragedia e l’altra.

Titanic e Concordia: giganti del mare ritenuti invincibili.

Pablo Trincia traccia qualche riga su quanto accaduto 110 anni fa, cosi come dedica brevi cenni ad altri disastri navali accaduti nel passato.

Il titolo è azzeccatissimo perché questo libro si legge come un incalzante romanzo. Merito di un grande autore che, grazie a testimonianze da pelle d’oca, è in grado di calarci totalmente all’ interno di questo viaggio attraverso il Mediterraneo.

Conosceremo intimamente passeggeri con le loro storie e ambizioni così come alcuni membri dell’equipaggio e la loro iniziale felicità per aver trovato un lavoro tanto desiderato.

E poi l’urto contro il famigerato scoglio, lo smarrimento e le urla che annunciano la tragedia.

Tutto per un favore concesso al maitre che voleva salutare la mamma????

Comunicazioni trasmesse dalla nave in colpevole ritardo ma soprattutto atte a NASCONDERE la verità, mancanza di collaborazione unite a superficialità e inesperienza degli ufficiali a bordo, sono alcune delle cause che hanno provocato il rallentamento dei soccorsi e impedito un

rapido abbandono dalla nave.

E poi ci sono loro, i soccorritori, che non vogliono essere chiamati eroi e i residenti dell’ Isola del Giglio che non hanno esitato un secondo ad accogliere nelle loro case la fiumana di persone disperate in fuga dalla nave.

Ecco la testimonianza di uno degli abitanti dell’ Isola del Giglio :

“Ricordo la paura di questi sconosciuti a cui avevo imprestato il bagno o il letto in camera.

Per anni ho ricevuto lettere di ringraziamento da persone di cui nemmeno ricordavo il viso, ma a cui avevo regalato vecchi pantaloni o camicie che conservavo in qualche mobile “.

Recensione di Marcello Avigo

ROMANZO DI UN NAUFRAGIO. Costa Concordia: una storia vera Pablo Trincia

ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.