PRUDENTI COME SERPENTI Lola Shoneyn

PRUDENTI COME SERPENTI, di Lola Shoneyn

Prudenti come serpenti Recensioni Libri e News
COMPRALO SU IBS COMPRALO SU LA FELTRINELLI COMPRALO SU LIBRACCIO

La giovane Bolanle ha avuto un’adolescenza tormentata e desidera fuggire da una famiglia oppressiva, così accetta la corte di un uomo ricco, affettuoso ma maldestro, ancorato alle tradizioni arcaiche e quindi orgogliosamente poligamo, che vorrebbe farne la sua quarta moglie: l’arrivo di Bolanle – giovane, bella, laureata e forse sterile – nella grande famiglia di Baba Segi crea un forte scompiglio e suscita immediatamente l’ostilità di due delle altre mogli, poiché in gioco c’è la custodia di un segreto dalla cui sicurezza dipende interamente l’armonia del gruppo.

Godibile racconto a metà tra la commedia nera e il dramma, Prudenti come serpenti si segnala non solo per lo stile accattivante col quale è scritto, un perfetto mix di humor inglese e toni da saga leggndaria, ma anche perché propone un ritratto della Nigeria contemporanea, facendo emergere l’immagine di un grande paese dilaniato da forti contraddizioni, tra attaccamento ad anacronistiche tradizioni dal forte carattere identitario e desiderio di modernità e apertura al mondo; un paese nel quale “l’Okonkowo di turno” è giustamente messo a tacere da un sagace ginecologo e dove le donne avanzano pretendendo e ottenendo, inesorabilmente, il loro posto in una società che fino ad ora le ha sempre inquadrate esclusivamente nell’ottica di mogli e madri, mentre la scienza moderna si scontra ancora col potere di stregoni, demoni e maledizioni.

Un’ottima lettura per chi abbia voglia di confrontarsi con una tradizione narrativa poco nota e voglia gettare uno sguardo, al di là dei pregiudizi o delle conoscenze sommarie, alla realtà di un paese come la Nigeria, destinata a giocare un ruolo non indifferente nell’equilibrio socio-economico e politico dell’Africa (e forse del mondo) del XXI secolo.

Recensione di Valentina Leoni
PRUDENTI COME SERPENTI Lola Shoneyn

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.