Premio Strega 1960: LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

la ragazza di Bube Cassola

Premio Strega 1960: LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

La ragazza di Bube Cassola
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

Questo romanzo è ambientato in Toscana negli anni successivi alla Resistenza tra il 1944 e il 1948. Centro della vicenda è la storia d’amore tra Arturo Cappellini, meglio conosciuto come Bube, un ragazzo impulsivo e con una grande sete di giustizia e la forte ma allo stesso tempo vulnerabile Mara Castellucci.

Il loro amore tormentato è accompagnato, nel racconto, dalle vicende politiche e giudiziarie che costringono il giovane Bube a rifugiarsi in Francia e a stare lontano dalla sua Mara.

Oltre che un romanzo d’amore, si tratta in parte di un romanzo di formazione, in quanto nella vicenda assistiamo alla crescita morale e psicologica della protagonista femminile, Mara, che da sedicenne impulsiva e sfacciata, diventa una donna matura con sani valori e principi. La sua Fedeltà si coglie già dal titolo: ‘Io sono la ragazza di Bube’. Il cuore di Mara appartiene a Bube e a nessun altro; così come la fedeltà del padre di Mara al partito comunista o la fedeltà di Bube al suo ruolo di partigiano. Il messaggio che sicuramente il libro vuole trasmetterci è il significato della vita, tra gioie e dolori, ed è proprio esso che deve spronarci a non arrendersi, ma ad avere la forza di continuare a lottare per noi stessi. Ma il libro è anche un invito ad amare intensamente, perché l’amore è l’ unica forza in grado di affrontare le difficoltà che la vita ci riserva.
Recensione di Arcangela Saverino

Premio Strega 1960: LA RAGAZZA DI BUBE, di Carlo Cassola

La ragazza di Bube Cassola
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.