Premio Bancarella 2008: L’ARMATA PERDUTA Valerio Massimo Manfredi

Premio Bancarella 2008: L’ARMATA PERDUTA, di Valerio Massimo Manfredi

 

E’ la storia dell’armata dei diecimila guerrieri mercenari assoldati dal principe Ciro per spodestare il fratello, il Gran Re Antarserse.

Greci contro Greci, persiani che fanno il doppio gioco. Ecco perché o l’armata vince o deve scomparire nel nulla. Nessuno contempla la terza possibilità, ed invece ecco che l’eroico coraggio di questi soldati li porta a ricomparire vicino alle porte della Grecia. Il tutto raccontato dagli occhi di una delle tante donne barbare che seguono l’esercito nell’avventura.

Occhi che, come quelli di un bimbo che vedono per la prima volta il mondo , registrano gli eventi in modo molto più suggestivo e particolareggiato del freddo resoconto del guerriero Xeno che lei ha seguito.

E’ un libro di guerre ma è soprattutto un libro di amore: amore verso un uomo, amore per il proprio esercito, amore per la propria Patria e amore, amore per la vita.

BELLISSIMO

Recensione di Evelina Loffredi
Premio Bancarella 2008: L’ARMATA PERDUTA Valerio Massimo Manfredi

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.