NE LEGGEREMO DI TUTTI I COLORI: Il giardino segreto – Colore Rosa – Tonalità Fucsia   

NE LEGGEREMO DI TUTTI I COLORI: Il giardino segreto, di Frances Hodgson Burnett – Colore Rosa – Tonalità Fucsia

Vai al Colore Verde, sfumatura terra verde

 

 

ACQUISTALO DA FELTRINELLI

 

“Il pensiero positivo è potente quanto una batteria elettrica e può essere salutare come la luce del sole o nocivo come il veleno”

Se pensate di leggere una fiaba classica, con matrigne cattive e gelose, bambine bellissime e dolcissime, vittime di soprusi e in attesa della salvezza da parte di un principe azzurro quando ormai tutto sembra perduto…rimarrete delusi!

C’è un paese magico ed esotico, l’India, ma quella colonizzata dall’Impero Britannico, schiava e sottomessa.

Ci sono una madre e un padre, ma non amorevoli e affettuosi, anzi totalmente assenti, presi solo da balli e feste di lusso.

C’è una bimba di 10 anni, ma è brutta, scontrosa, dispotico ed egoista.

C’è un bambino inglese, nello Yorkshire, che crede di essere invalido malaticcio che non suscita nessuna tenerezza.

Non ci sono prove da superare o mostri da affrontare. Le prove e i mostri sono dentro i protagonisti.

 

 

Non c’è dolore e sofferenza, di quelli che ti stringono il cuore.

Il dolore, il più forte, è solo accennato, ed apre la storia di Mary Lennox, la bimba spocchiosa protagonista.

E’ il grande mistero della morte che apre il sipario su questa storia.

La morte non è quindi la conclusione di un cerchio ma è una ripartenza.

Mary lascia l’India e si trasferisce in Inghilterra, nello Yorkshire, a casa di uno zio burbero, scontroso, triste, cupo, esattamente come lei.

Sarà qui, nella brughiera inglese, che Mary tornerà a vivere, o meglio, inizierà a vivere davvero, e lo farà grazie al potere e all’energia salvifica della natura e del suo ciclo vitale.

Sarà nel giardino segreto che Mary tornerà come in un grembo materno e nascerà di nuovo.

Lei si prenderà cura di lui e lui si prenderà cura di lei.

Non lo farà da sola.

Avrà un pettirosso, suo spirito guida.

Avrà Dickon, il fratello della sua piccola governante, una sorta di dio Pan, in perfetta armonia con il mondo vegetale ed animale.

Lui, totalmente recettivo alla forza rigeneratrice della natura, insegnerà a Mary, come solo i bambini sanno fare, a respirare a pieni polmoni l’aria pura della brughiera, a inebriarsi coi profumi dei fiori, a riempirsi gli occhi dei colori dell’universo, a farsi cullare dai suoni dei piccoli abitanti del giardino.

E avrà suo cugino Colin, sì il ragazzino che si crede invalido e prossimo alla morte.

 

 

I due si redimono a vicenda senza l’intervento degli adulti.

Si guariscono non seguendo delle regole, non “comportandosi bene” ma semplicemente facendo quello che desiderano.

E poi c’è la grande rivoluzione di questo romanzo di inizi 900: mens sana in corpore sano.

Il pensiero positivo, che inevitabilmente attrae energie positive e che a loro volta rigenerano lo spirito prima e il corpo poi.

Il libro non rifugge dal dolore, è un lungo processo di guarigione dello spirito e del corpo.

Il giardino è nel cuore dei bambini e i bambini entrano nel cuore del giardino che diventa quasi un Eden infinito e senza confini.

Il giardino segreto è il colore rosa nella sua tonalità fucsia.

Una sfumatura che non ha mezze misure, o la ami o la odi.

E’ amata da chi ama sé stesso e odiato da chi è introspettivo, solitario e introverso.

Simboleggia quel momento nella vita in cui avviene il passaggio da uno stato di consapevolezza ad un altro più elevato.

Passaggio compiuto in piena libertà e armonia con la propria essenza.

Il fucsia è la consapevolezza di un proprio cambiamento interiore che si rende visibile anche fuori.

Nella sua energia si è pronti a partire per un nuovo viaggio, una nuova dimensione di sé!

Buona lettura!

Di Cristina Costa

Vai al Colore Verde, sfumatura terra verde

 

 

ACQUISTALO DA FELTRINELLI

 

L’isola dei tesori, dove gli animali sono preziosi

Farmaciauno 1 – Sconti reali fino al 70%

Farmaciauno 2023

1 Trackback / Pingback

  1. NE LEGGEREMO DI TUTTI I COLORI: LA FINE DEL MONDO E IL PAESE DELLE MERAVIGLIE - Un caleidoscopio di colori 

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.