LE INTERVISTE DEL PASSAPAROLA DEI LIBRI – Effigi Edizioni

effigi edizioni

IL PASSAPAROLA DEI LIBRI, in occasione della manifestazione “Pisa Book Festival” ha intervistato Mario Papalini di “Effigi Edizioni”

edizioni effigi– Presentatevi ai nostri lettori. Come nasce la vostra casa editrice e a che tipo di lettori si rivolge?

La casa editrice nasce da un’esperienza di grafica di comunicazione e editoriale e dal territorio… prima l’Amiata e poi la Maremma e ancora il centro Italia. Si rivolge ovviamente, per sua natura, ai territori ma negli anni ha allargato competenze e produzioni.

– Qual è il titolo, l’autore oppure il progetto editoriale al quale siete più affezionati e perché?

nuovi misteri etruschi effigi Ogni libro è un figlio… Direi che la produzione di Giovanni Feo sugli Etruschi ci sta dando soddisfazioni…

– In Italia si legge poco, così dicono le statistiche. Secondo voi è vero e perché e cosa si poterebbe fare per invertire la tendenza?

SI leggono meno libri in tutto il mondo, oppure sono cambiati i supporti. Si legge sempre di più, ma la politica editoriale è scivolata in una forma di consumismo sciocco e autoreferenziale, egoista e poco lungimirante

–  Cosa ne pensate delle vendite online che stanno sempre più prendendo il posto delle librerie tradizionali?

Speriamo in un incremento delle nostre…
anche se preferiamo le librerie che però sono affaticate

  – Qual è il vostro rapporto con i social, con quale strategia li usate e se ne traete dei vantaggi ?

Li usiamo, molto. I risultati sono ancora difficilmente misurabili. Senz’altro è un grande canale, ma anch’esso faticosissimo e alla fine il rapporto sforzo/risultati si quantifica male.

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.