LE ALTERNATIVE DELL’AMORE Lorenzo Licalzi

LE ALTERNATIVE DELL'AMORE Lorenzo Licalzi Recensioni Libri e News

LE ALTERNATIVE DELL’AMORE Lorenzo Licalzi

In questo suo nuovo libro, Licalzi, esce dai confini italiani e ci porta in Francia. Tristan Dubois, è un giovane scrittore parigino che, dopo il successo riscosso con il suo primo romanzo, ha perso l’ispirazione. Ed anche la fidanzata, Isabelle, di cui è ancora innamorato. Il suo agente, gli porge le chiavi della sua casa a Morgy, in Borgogna.

“Non fai niente, leggi, vai per cantine, fai passeggiate, giri in moto, parli con la gente del posto. L’importante è che non pensi a scrivere. Ci stai almeno un mese e vedrai che qualcosa succede”

LE ALTERNATIVE DELL'AMORE Lorenzo Licalzi Recensioni libri e news UnLibroE qualcosa succede. E prendono vita due storie parallele: quella del nostro scapestrato protagonista, e quella di Wilfred Baumann, ex ufficiale nazista che durante l’occupazione tedesca in Francia comandava un piccolo plotone dislocato proprio a Morgy, in cui è tornato a vivere dopo anni dalla fine della guerra, diventando proprietario della villa, che a quel tempo era la sede dei soldati.

Il ritorno di Baumann desta più di qualche malumore tra gli abitanti del borgo, che non gli perdonano i crimini di cui si è macchiato, tra cui, si mormora, anche l’istigazione al suicidio (o forse omicidio?) di una giovane cameriera che lavorava per i nazisti, Constance.

Tutta la vicenda desta la curiosità di Tristan, soprattutto dopo che lo stesso Baumann chiede espressamente di poterlo incontrare. Incontro che li cambierà nel profondo.

Un bel romanzo, una bella trama, in cui si intrecciano diversi sentimenti e stati d’animo: l’omerta’, la passione, la gelosia, l’amore che supera tutto, l’amicizia, il senso di giustizia, gli orrori della guerra, con ragazzi che ammazzano altri ragazzi, il perdono, la pace interiore infine riconquistata.

Divertente, incalzante. Alla fine ti viene la voglia di salire su una moto e perderti tra le vigne della Borgogna. Perdersi per ritrovarsi.

Buona lettura!

Recensione di Chiara Castellucci

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.