LA MALA ERBA Antonio Manzini

Mi limitavo ad amare te, di Rosella Postorino

LA MALA ERBA, di Antonio Manzini (Sellerio – settembre 2022)

 

Colle San Martino è un paese sperduto della provincia. Ci vivono 300 persone e Cicci Belle’ è il proprietario di quasi tutto il paese. Cicci Belle’ è anche il proprietario delle vite degli abitanti di Colle San Martino. Samantha è una ragazza di 17 anni che vuole costruirsi un futuro lontano da Colle. Come tanti. E come tanti, troppi, arranca in una valle asfittica che sembra poter solo chiudersi alle opportunità di riscatto. Samantha studia ma la sua famiglia è sommersa dai debiti che ha con Cicci. Tutti devono qualcosa a Belle’, tutti hanno debiti, segreti, ansie e rabbia nei suoi confronti. Belle’ tiene le loro vite appese ad un cappio che ogni tanto stringe, per divertimento o noia.

Colle San Martino è un teatro in cui si rappresenta la crudeltà della vita, l’amoralità della natura, lo scarto tra il desiderio e la possibilità di realizzarlo. Ma Samantha, forse per la sua giovane età, per caparbietà, per volontà e incoscienza può sparigliare le carte e cominciare un gioco tutto suo per provare, per la prima volta, a vincere. Vincere sulla sopraffazione, sull’iniquità, sulla volontà di potenza cieca, sul destino che vorrebbe tutti allineati a ripetere all’infinito il gioco dell’impiccato.

Un romanzo senza tempo che mette in scena gli archetipi dell’esistenza umana.

Recensione di Roberta Bettoni

LA MALA ERBA Antonio Manzini

ACQUISTALO DA IBS ACQUISTALO DA FELTRINELLI ACQUISTALO DA LIBRACCIO

L’isola dei tesori, dove gli animali sono preziosi

Farmaciauno 1 Spedizione gratuita a partire da 29.90 euro

Farmaciauno PHYTO 2021

1 Trackback / Pingback

  1. Le mie letture: i libri del 2022 secondo​ Enrico Spinelli ​​

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.