LA BALLATA DI IZA Magda Szabó

Mi limitavo ad amare te, di Rosella Postorino

LA BALLATA DI IZA, di Magda Szabó

 

Iza è un personaggio che mi porterò dentro per un po’ e non per le motivazioni che solitamente mi fanno affezionare ai protagonisti dei libri che leggo, questa volta è la totale assenza di empatia nei suoi confronti ed il disagio che mi ha provocato che mi farà pensare a lei.

Iza così determinata, tenace, amorevole, professionale e attenta, ma terribilmente fredda, ferma, egoista, inavvicinabile e priva della capacità di donarsi e di vivere realmente. Ti fa sentire il gelo che si porta dentro in ogni singola azione che compie, anche la più nobile.

Ed è così che la sua freddezza ha distrutto il suo matrimonio ed ha reso i suoi vecchi genitori incapaci di capirla pur amandola moltissimo. Ambientato nella provincia ungherese il libro ruota intorno alla storia di una famiglia e dei luoghi che essi abitano. Durante il fascismo il vecchio magistrato Vince, padre di Iza, subisce un’ingiustizia che gli farà perdere il suo lavoro e lo costringerà a vivere in ristrettezze economiche a fianco alla vecchia Etelka, una moglie dagli occhi profondi e blu, capace nella sua semplicità di far quadrare i conti, arrangiarsi e far da spugna emotiva alla famiglia. Con loro Iza, la loro unica figlia amata che solo dopo la riabilitazione del padre può tornare a studiare medicina, diventando un medico stimato ed amato da pazienti e colleghi. Alla morte del vecchio padre, Iza che non ha mai amato i racconti tristi e quelli legati al passato, porta sua madre a vivere con lei a Budapest.

Di fatto sradica l’anziana madre dal suo mondo, togliendo ogni traccia del passato e gettandola via via in uno stato disperato che la porta al mutismo. L’amata figlia le organizza l’intera vita e le toglie ogni lavoro da fare, perfettamente organizzata sotto ogni aspetto non ama intromissioni, non ama chiacchiere, non ama nulla che possa farle perdere il suo prezioso tempo. Tutto freddo nel mondo di Iza, non c’è spazio per le lacrime, per il trasporto, per i rapporti umani veri. Attraverso i ricordi della vecchia madre ripercorriamo la vita in provincia e la storia dei personaggi che si intrecciano nel racconto. Ho amato la scrittura di questa autrice che è riuscita a farmi percepire il mondo freddo di una donna totalmente opposta da quel che sono io.

Recensione di Irene Asciutto
Magda Szabó La ballata di Iza

L’isola dei tesori, dove gli animali sono preziosi

Farmaciauno 1 – Consegne a solo 1 euro – soglia minima ordine 10 euro

Farmaciauno PHYTO 2021

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.