IL GIRO DEL MIELE Sandro Campani

IL GIRO DEL MIELE, di Sandro Campani

IL GIRO DEL MIELE Sandro Campani Recensioni Libri e News Unlibro

Un uomo debole e infantile e una donna priva della necessaria capacità di comprensione e adattamento si sposano, sognando di vivere grazie ai proventi della modesta attività di apicoltore di lui: le difficoltà che troveranno lungo la strada li divideranno e li renderanno persone infelici e la vicenda del loro tormentato matrimonio è rievocata da un amico comune, un falegname da poco scampato al rogo della sua azienda, nella notte in cui l’uomo torna al paesino dove viveva con la moglie.

 

A prima vista, sembra la solita storia d’amore finita male e in effetti lo è, ma Il giro del miele è anche altro: nella vicenda di Davide e Silvia c’è il dramma di chi non riesce, fatalmente, a costruire una relazione di fiducia e amore e vede negli altri (marito, moglie, amici) solo un’ancora a cui aggrappare una vita vuota, identificando la felicità con l’idea di appartenenza a una comunità, a un uomo, a una donna.

Davide e Silvia sono, per motivi diversi, incapaci di socializzazione e a entrambi manca il talento di trovare nei legami una patria, un porto sicuro, mettendo sempre ogni rapporto umano sul piano del conflitto: da qui, la loro solitudine.

 

Questa dolorosa storia di aridità e sgomento è narrata da Campani alternando lunghi monologhi a dialoghi vivi e immediati, con uno stile narrativo sul quale pesa un po’ troppo l’utilizzo di termini ed espressioni dialettali che alla lunga stancano; la prosa sembra guardare a diversi modelli della letteratura italiana ma le manca una reale impronta personale, risultando troppo spesso imitazione e finendo per concentrarsi troppo sulla trama, tralasciando la cura dello stile.

Peccato perché l’idea è buona, il racconto suggestivo e ben gestito: non va oltre un’ampia sufficienza ma è comunque un libro da consigliare a quei lettori consapevoli che la letteratura è altra cosa e qui siamo nell’ambito della pura narrativa.

Recensione di Valentina Leoni

 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.