IL CIELO E’ ROSSO Giuseppe Berto.

IL CIELO E’ ROSSO Giuseppe Berto.

In questi giorni abbiamo discusso di Giovanni Berto e questo che recensisco è il suo primo libro.
Io romanzo racconta la tragica vicenda di un gruppo di ragazzini che, rimasti soli in tempo di guerra, sono costretti a vivere di espedienti e stringono tra di loro forti legami umani, anche se tali legami non basteranno a salvarli dal baratro.
Recensione il cielo è rosso di giuseppe bertoRomanzo cupo, permeato da un pessimismo profondo, esprime un dolore forte, lancinante, descrive un’umanità disperata, abbrutita, alla quale non sembra concessa via di scampo, così come appare negata la giovinezza ai protagonisti.
Lo stile di Berto, pur risultando crudo, incatena il lettore alle vicende dei personaggi che meritano comunque una solidarietà dolente.
Un romanzo forse meno noto tra quelli che parlano della tragedia della Seconda Guerra Mondiale, ma per questo merita di essere letto e riscoperto, anche perché è uno dei pochi romanzi “non schierati” dal punto di vista politico e che si concentra prevalentemente sulla struggente storia che sta raccontando, senza però tralasciare notazioni di carattere sociale e approfondimenti psicologici.
Negli anni 50 ne trassero un film, piuttosto sgangherato in verità, incentrato soprattutto sulla figura di uno dei ragazzi, ma la morale dell’epoca impose diversi cambiamenti alla trama, non ultima l’innalzamento delle età dei protagonisti.

Recensione di Valentina Leoni

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.