GRANDI MOMENTI Franz Krauspenhaar

Grandi Momenti recensioni Libri e news

GRANDI MOMENTI, di Franz Krauspenhaar (Neo Edizioni)

Mi piace molto quest’autore. Mi emoziona a tratti divertendomi e a tratti angosciandomi. La scrittura è lirica, asciutta, sincera.

Grandi Momenti

La storia che si legge nel suo ultimo romanzo, “Grandi momenti”, è la vicenda, raccontata in prima persona dal protagonista (si dovrebbe dire che l’io narrante è quello del protagonista, credo), uno scrittore da poco infartuato che scrive romanzi di taglio commerciale, coi quali si arricchisce ( o perlomeno si mantiene egregiamente), tradendo i suoi aneliti letterari. Il protagonista vive con la madre ed il fratello, in una Milano dove di muovono anime perdute. Incrociandosi, anche solo per una carezza.

 

 

Il romanzo non ha una trama vera e propria ma si dipana attraverso la voce del protagonista che racconta la sua esperienza straziata e dolce.

La girandola di personaggi che gravitano intorno a Scelsit (così si chiama il personaggio principale) raccontano storie differenti, ma legate tutte da un comune denominatore di solitudine (e forse di paura). Si tratta di infartuati in riabilitazione, editori cinici ed editori simpatici, donne meteoritiche, vicini di casa gaudenti, fratelli e madri e ancora padri latitanti. Un coacervo di umani vaganti che si incrociano a dispetto di qualsiasi destino, in un “big bang” di solitudini.

 

 

Scelsit cerca se stesso, la sua rinascita, attraverso il vivere quotidiano che racconta di auto di grossa cilindrata, comperate come balocchi e di rapporti che a dispetto della profondità, risultano effimeri. Una giostra che (per fortuna?) non si ferma.

C’è divertimento e disperazione, in queste pagine.

Recensione di Mauro Mauri – Maurone Caratori Tontini

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.