GHACHAR GHOCHAR Vivek Shanbhag

GHACHAR GHOCHAR Vivek Shanbhag Recensioni Libri e News Unlibro

GHACHAR GHOCHAR, di Vivek Shanbhag

Scrittore indiano contemporaneo.

GHACHAR GHOCHAR Vivek Shanbhag Recensioni Libri e news Unlibro

Ghachar Ghochar è un romanzo breve che si legge velocemente e che ci trascina nella vita domestica di una famiglia del Karnataka. Complicati rapporti familiari e gerarchie derivanti dalle singole capacità di produrre reddito, cibi odorosi e the sempre pronto, cura nei dettagli e descrizioni minuziose degli atteggiamenti umani e degli oggetti sono gli ingredienti di questa narrativa vivace e veloce.

Protagonista è il mutamento sociale conseguente all’arricchimento e allo sviluppo economico; la famiglia dell’io narrante ha mutato il proprio status sociale, si è arricchita grazie al commercio di spezie, idea dello zio Chikkappa che diventa il centro delle preoccupazioni ed attenzioni dell’intera famiglia che vigila su di lui con amore ma anche con timore di perdere la propria posizione di eredi.

 

È un libro in cui possiamo ritrovare spunti di riflessione nelle tre figure maschili che vivono (o subiscono?) la conquistata ricchezza ed il miglioramento dello status sociale e nelle, sempre tre, figure femminili forti ed incisive, che esprimono inquietudine e rancore soprattutto nei confronti delle altre donne e dove spesso l’estraneo è vissuto come nemico da sterminare. Una recita a tre, una continua sfida con lingue affilate che attingono ad antichi sopiti dissapori.

 

Rapporti aggrovigliati e sentimenti inconfessabili, atmosfera claustrofobica da cui il protagonista si sottrae recandosi quotidianamente al Coffee House, locale ampio ed arioso, dove incontra il cameriere Vincent, puro conforto per l’anima, che lo induce a pensare che gli dei adottano le sembianze di un cameriere quando decidono di farci visita.

“È vero quello che si dice:non siamo noi che controlliamo il denaro, è il denaro che ci controlla. Quando è poco è mite e mansueto; quando è tanto diventa sfrontato…”

Recensione di Marilena Ratto

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.