BUNKER. Storia di amore e crimine Marco Caneva

BUNKER. Storia di amore e crimine, di Marco Caneva

 

 

Un sentimento sbocciato alle spalle della mafia

 Nelle zone colpite dalla mafia il clima di paura che alleggia nell’aria si traduce puntualmente in violenza, soprusi e omertà. Mostri terribili che si abbattono su persone innocenti vittime di uomini per i quali la coscienza non ha alcun valore. Cosche rivali che si affrontano per la supremazia, forze dell’ordine corrotte, traditori e informatori insospettabili, latitanti che impartiscono ordini dai loro rifugi sotterranei o dal carcere. È in questo contesto che Marco Caneva ha ambientato “Bunker – Storia d’amore e crimine”, un romanzo in cui, con estrema precisione, vengono messe in luce le dinamiche della ‘ndrangheta e del mondo mafioso in generale. Un’opera caratterizzata da uno stile di scrittura fluido ma al tempo stesso incisivo, che alterna sapientemente dialoghi ben costruiti a una prosa in cui viene data voce ai pensieri più intimi dei personaggi. A questo si aggiunge una trama ricca di colpi di scena che vede un’amara storia di mafia intrecciarsi con un’appassionata storia d’amore di cui Giovanni Sala e Laura Aloise sono protagonisti.

 

 

Lui è un agente di Polizia che da Torino viene inviato a San Luca, in Calabria, in veste di vice questore aggiunto della D.I.A. (Direzione Investigativa Antimafia) con il preciso compito di guidare i “Falchi”, un reparto speciale creato per scovare i latitanti nascosti nei bunker. Lei è la moglie di Michele Forgione, noto boss della città soprannominato “o leone”, che Giovanni riesce ad arrestare insieme alla sua squadra. I due si incontrano durante un sopralluogo della polizia in una lavanderia del paese dove Laura, suo malgrado, è lì a chiedere il pizzo per conto del marito al quale riporta, inoltre, informazioni da parte del fratello Vittorio, anch’egli latitante. Non riesce a guardarsi allo specchio, si sente la peggiore degli esseri umani ma non sa come riscattarsi, teme ritorsioni. Però, dopo un primo tentativo di sviare da sé i sospetti, prende coraggio e decide di collaborare con la polizia.

 

 

Al desiderio di chiudere con il passato e diventare finalmente una persona onesta si unisce il forte sentimento che, nel corso delle settimane, sente di provare per Giovanni. Lui dal canto suo rimane totalmente rapito da Laura. È la prima volta che si sente così coinvolto ma, almeno inizialmente, ha forti dubbi sul futuro della loro relazione che cerca di tenere nascosta il più possibile. Troppi rischi per entrambi, infatti i colpi di scena non tarderanno ad arrivare. A peggiorare le cose ci si metterà anche la distanza poiché Laura, essendo a tutti gli effetti una pentita, entrerà subito nel programma di protezione e trasferita in una destinazione sicura in Nord Italia, senza possibilità di tornare nella sua terra, se non per il processo. Giovanni si troverà dunque a dover decidere, una volta terminato il caso, se seguire la sua amata oppure restare a capo dei Falchi e continuare la sua missione. Una storia romantica e passionale che, intrecciandosi con vicende di ben altra natura, crea un’alchimia perfetta per suscitare nel lettore interesse, coinvolgimento e senso critico.

Di Romina Gaudino

 

Genere: Narrativa contemporanea

Pagine: 305

Casa editrice: Caosfera – novembre 2021

Prezzo: 19 euro

Contatti

 

https://www.instagram.com/marcocaneva78/?hl=it

 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.