UN TÈ A CHAVERTON HOUSE Alessia Gazzola

UN TÈ A CHAVERTON HOUSE Alessia Gazzola

UN TÈ A CHAVERTON HOUSE, di Alessia Gazzola

 

Un po’ Alice Allevi, un po’ Costanza Macallè, ma più assennata e meno maldestra, Angelica Bentivegna, la protagonista di “Un tè a Chaverton House”, l’ultimo libro di Alessia Gazzola, ci porta all’interno di una storia avvolta con grazia da un’aura appena fiabesca spruzzata da un tocco di british e di lievito.

Scritto in trenta giorni durante il lockdown e distribuito, capitolo per capitolo, alle amiche alle quali voleva regalare un momento di evasione ed esprimere un senso di vicinanza, perché le storie sono capaci di unire e possono salvare dai brutti pensieri, è un racconto leggero e fresco, senza grandi scossoni, che unisce al genere romance un po’ di giallo, come di solito si ritrova nei libri dell’autrice.

La ventisettenne Angelica sempre allegra, docile di temperamento e con un talento per i lievitati, tutti doni ricevuti alla nascita da tre fate benevole aleggianti nel grande ospedale milanese dove è venuta alla luce, dopo la rottura con lo storico fidanzato non sa più cosa fare nella vita, se continuare l’insegnamento che ha dovuto interrompere per un deplorevole episodio, se dedicarsi alla panificazione (ha lavorato infatti in un panificio che poi è stato chiuso) o fare qualcos’altro che le sia più congeniale.

L’occasione le si presenta in un piatto d’argento: il bisogno di fare luce su un segreto di famiglia che riguarda il bisnonno di origini siciliane, fatto prigioniero dagli inglesi e mai più ritornato in patria dove aveva lasciato l’adorata moglie e due figlie piccole.

Le ultime notizie del bisnonno la conducono nel Dorset, a Chaverton House, un bellissimo castello dove è stata girata una serie televisiva di grande successo. Là potrà forse trovare la verità sulla sua famiglia, un nuovo lavoro o una grande passione o semplicemente la sua strada.

Genuino, romantico e un po’ fiabesco, scorrevole, si avvale dell’affascinante atmosfera delle campagne e dei castelli inglesi e di quell’ambientazione incantata dei romanzi di Jane Austen o delle sorelle Brontë. Ma questa è sicuramente un’altra storia…

Recensione di Maristella Copula

UN TÈ A CHAVERTON HOUSE Alessia Gazzola

Un te a chaverton House
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.