THE WOMAN IN BLACK Susan Hill

HE WOMAN IN BLACK di Susan hill Recensione UnLibro

THE WOMAN IN BLACK, di Susan Hill

Un giovane avvocato riceve l’incarico di liquidare la proprietà di un’anziana vedova, che viveva reclusa in una lugubre tenuta spesso irraggiungibile a causa delle maree: una volta giunto a destinazione, l’avvocato scopre che la casa è ritenuta infestata da un fantasma, al quale vengono imputate anche morti sospette. Incuriosito, il protagonista inizia a indagare…
HE WOMAN IN BLACK Susan hill Recensione UnLibroThe woman in black è una classica storia di fantasmi che recupera atmosfere, elementi e suggestioni del romanzo gotico più ortodosso, pur essendo stato pubblicato negli anni 80: nelle sue pagine troverete scabrose storie familiari, elementi sovrannaturali, atmosfere nebbiose e malinconiche unite all’azione quel tanto che basta per mantenere alto il ritmo di lettura.
Il lettore noterà la sottile inquietudine che pervade il libro fin dall’inizio e che aumenta fino a trasformarsi in tensione man mano che la trama procede verso il climax, secondo le regole narrative tipiche di questo tipo di romanzo, che si conclude con l’immancabile sorpresa finale.
Non è un racconto originale, ma non ha la pretesa di esserlo: è solo un ottimo esempio di sapienza nel gestire gli elementi tipici del genere e di bravura nel tenere, con questi, il lettore incollato alla pagina.
Se amate il romanzo gotico, non lasciatevelo sfuggire.

Recensione di Valentina Leoni

 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.