QUANDO SOFFIA IL VENTO Monica Dickens

QUANDO SOFFIA IL VENTO Monica Dickens recensioni Libri e News UnLibro

QUANDO SOFFIA IL VENTO, di Monica Dickens

Un romanzo lento e morbido, una scrittura garbata; “Quando soffia il vento” non è per lettori che amano il movimento, l’azione, la suspense, perché scorre molto lentamente e nelle duecentosessanta pagine sembra non accadere nulla. Eppure è un bel romanzo e la vita di Louise, la protagonista, seppur lievemente, quasi impercettibilmente e quasi senza che lei se ne accorga, cambia.
QUANDO SOFFIA IL VENTO Monica Dickens recensioni Libri e News Unlibro
Louise è una donna sessantenne che alla morte del marito scopre di essere rimasta senza mezzi di sostentamento, praticamente sul lastrico e si ritrova vedova, senza casa, senza radici, quasi senza un’identità. Per cui, ospitata a turno dalle tre figlie, è costretta a rimbalzare come un pacco, spostandosi con umiltà da una casa all’altra perché le viene preclusa da Miriam, Eva ed Anne ogni forma di indipendenza e di autodecisione, ritenendo fuori luogo la possibilità che la madre possa pensare di cercarsi un lavoro.
Nel tempo che scorre, prende consapevolezza di sé, della sua vita, del passato ruolo di moglie e madre vissuto perennemente senza autostima e gradualmente si scopre una donna diversa. A sessanta anni Louise scopre l’autonomia e cresce.
Nel romanzo, scritto nel 1955, non c’è posto per l’umorismo british della Dickens che qui imbastisce una trama molto interessante, con un raccontare intimo, mettendo a confronto le protagoniste femminili – Louise e le tre figlie – così diverse tra loro e dipingendo nel dettaglio quattro modi diversi di vedere il mondo.
Sei un caso disperato […] Abbi un po’ di fegato, donna, e non fare la vecchia. Non sei ancora finita” (pag.210)
Una bella lettura.
Recensione di Lauretta Chiarini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.