PREMIO SCERBANENCO 2021: QUESTO GIORNO CHE INCOMBE Antonella Lattanzi

PREMIO SCERBANENCO 2021: QUESTO GIORNO CHE INCOMBE, di Antonella Lattanzi

 

questo giorno che incombe
ACQUISTALO DA IBS ACQUISTALO DA FELTRINELLI ACQUISTALO DA LIBRACCIO

 

Le suggestioni con il celeberrimo Shining di Stephen King ci sono già nella citazione posta nel frontespizio, e proseguono lungo tutto il romanzo in cui la protagonista si sente sempre più oppressa nella ( o dalla?) nuova casa da lei stessa scelta fino al punto di sentire dentro di sé la sua voce (sì, della casa!) che le parla suggerendole come comportarsi.

Ma Francesca è anche una madre, e il romanzo affronta tutta la complessità dei sentimenti spesso contrastanti che ruotano attorno alla maternità. Il desiderio di assicurare un nido confortevole per i cuccioli, che non sempre si sposa con l’ambizione personale di realizzarsi in un lavoro che piace. Le pressioni che si avvertono, più o meno inconsciamente, di assicurare cure e attenzioni ai figli, il senso di annullamento che talvolta fa sentire una madre sopraffatta, e il senso di colpa per aver desiderato un po’ di spazio solo per sé.

Con Francesca riviviamo gioie e dolori di essere madri di bimbi piccoli, mentre la vediamo sprofondare sempre più in pensieri cupi che forse sono suoi e forse della casa, e forse non sono solo pensieri. Forse i suoi deliri nascondono altro, forse ciò che lei crede di avere solo pensato in realtà è più reale di quanto sia disposta ad ammettere. Suspance assicurata.

Da non leggere se si hanno figli piccini!

Recensione di Maria Teresa Petrone

PREMIO SCERBANENCO 2021: QUESTO GIORNO CHE INCOMBE Antonella Lattanzi

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.