PREMIO SCERBANENCO 2015: COSA RESTA DI NOI Giampaolo Simi

PREMIO SCERBANENCO 2015: COSA RESTA DI NOI, di Giampaolo Simi (Sellerio – maggio 2023)

Guia proviene da una famiglia storica ed è una scrittrice destinata al successo, suo marito Edo gestisce lo stabilimento balneare versiliano dei suoceri, si amano profondamente e insieme fanno una coppia apparentemente perfetta, ma c’è un problema, un figlio che non arriva nonostante tutti i tentativi e le strategie possibili. Questo elemento logora piano piano la vita dei due, avvelenando i loro sentimenti, con Guia che cerca rifugio in un nuovo romanzo dove riversare tutta la sua frustrazione mentre Edo preferisce rifugiarsi nella solitudine dell’inverno in Versilia seguendo i lavori di restauro dello stabilimento; la comparsa, e soprattutto l’improvvisa scomparsa, su questa scena di una donna darà il colpo decisivo alla loro vicenda, ma le cose si riveleranno ben più complesse e tutt’altro che scontate.

Si tratta di un romanzo Noir davvero atipico, per certi versi straziante eppure sorprendente, per il meccanismo narrativo che c’è alla base: non il classico morto ammazzato che scombina le carte e svela gli altarini ma una sorta di “lutto al contrario” (il figlio che non arriva) e che consuma la coppia dall’interno, in un crescendo di disperazione e tensione quasi impalpabili fino alla deflagrazione. Un’esperienza narrativa che lascia aperti tanti interrogativi, cosa tipica dei romanzi di Simi, ma che a suo modo riscrive le regole di un genere e ci fa riflettere su quegli elementi che tengono in piedi una coppia… e che possono farla crollare su se stessa.

Recensione di Enrico Spinelli

Rosa Elettrica – Giampaolo Simi

ROSA ELETTRICA Giampaolo Simi

L’isola dei tesori, dove gli animali sono preziosi

Farmaciauno 1 – Sconti reali fino al 70%

Farmaciauno 2023

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.