OSSIGENO Sacha Naspini

OSSIGENO, di Sacha Naspini

Laura viene rapita a otto anni da uno psicopatico insospettabile. Agli occhi del mondo il suo carnefice è un rispettabile e stimato professore universitario, padre di Luca.

OSSIGENO Sacha Naspini Recensioni Libri e News

Quando Laura viene liberata di anni ne ha 22.

Sembra la fine di un incubo, ma la sua vita, così come quella della madre e di Luca sono stravolte: il “ritorno alla normalità” è una sfida durissima da affrontare e dall’esito incerto.

Ero curiosa di leggere subito un’altra opera di questo autore dopo “Le case del malcontento”.
“Ossigeno”, a mio parere, non ha la stessa complessità strutturale e rientra in un’ortodossia linguistica riservata nell’altro libro solo al finale.

 

 

È una lettura meno ricca, meno avvolgente; per certi versi, è ancora più dolorosa.

Ho ritrovato la grande capacità dell’autore di scavare a fondo nell’animo umano, senza risparmiare niente, descrivendo le emozioni con una forza che mira dritta al cuore.

Fa parte di quelle letture che fatichi a scrollarti di dosso perché creano uno scombussolamento emotivo notevole, richiedendo l`alternanza con letture più leggere che ti permettano di rifiatare.

Il finale anche in questo caso – come nel libro precedente – mi è sembrato essere un tono sotto rispetto al resto della storia.

Adesso, mi prenderò una pausa, rifugiandomi in una lettura che lasci spazio al sogno, al colore, a un mondo diverso, forse anche un po’ inventato, ma di cui tutti abbiamo bisogno.

Recensione di Laura Pancini

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.