Muore a 91 anni Michail Gorbačëv: il leader più illuminato dell’Unione Sovietica

Muore a 91 anni Michail Gorbačëv: il leader più illuminato dell’Unione Sovietica

LA POSTA IN GIOCO. Manifesto per la pace e la libertà (Baldini + Castoldi 2020)

 

ACQUISTALO DA IBS ACQUISTALO DA FELTRINELLI ACQUISTALO DA LIBRACCIO

 

Due domande si affacciano alla mia mente : Come sarebbe stata la Russia odierna se fosse prevalso l’indirizzo politico dell’ultimo segretario del PCUS promotore della Perestroika e della Glasnost? E quali conseguenze avrebbe avuto sulle relazioni internazionali?

dal capitolo “Non arrendiamoci!”:
“Esiste una via d’uscita a questo circolo vizioso di conflitto e guerra? L’errore più grave in questo momento sarebbe quello di andare nel panico e chinare il capo. È fondamentale comprendere la nostra situazione e riflettere sui passi specifici che possiamo intraprendere per impedire una nuova corsa agli armamenti. Cosa può fare ognuno di noi? Innanzitutto, non rimanere in silenzio. Dobbiamo dare l’allarme e discutere con coloro che ignorano il pericolo; rifiutare le argomentazioni di chi vede l’uso della forza come via per raggiungere la pace, e in particolare di chi considera le armi nucleari una garanzia stessa di pace. (…) Le armi nucleari sono come un fucile appeso sullo sfondo di uno spettacolo teatrale: non abbiamo scritto noi l’opera, non la stiamo mettendo in scena, e non siamo quindi a conoscenza delle intenzioni dell’autore, dunque chiunque, e in qualsiasi momento, potrebbe prendere e portare via il fucile dalla scenografia per utilizzarlo. (…) Oggi sento che il mondo sta affrontando uno scontro militare e politico acuto e del tutto incontrollato tra le due principali potenze globali. Tutti i meccanismi messi in atto in precedenza per assicurare la pace sono stati danneggiati, indeboliti o minacciati. Se le cose andranno avanti così, potrebbe scoppiare una catastrofe. Coloro che stanno imboccando questa strada infernale dovrebbero rifletterci attentamente sopra. (…) Esiste una via d’uscita dalla situazione attuale? Sì. Negoziare è l’unica soluzione ragionevole. Bisogna compiere ogni sforzo per mettere fine ad accuse reciproche, retorica belligerante e accumulo di armi, e iniziare così un dialogo giudizioso.” [Michail Gorbačëv]
.
Di Giuseppe Torchia
.

LA POSTA IN GIOCO. Manifesto per la pace e la libertà (Baldini + Castoldi 2020)

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.