MOLTE VITE, MOLTI MAESTRI Brian Weiss

Molte vite molti maestri Recensioni Libri e News

MOLTE VITE, MOLTI MAESTRI, di Brian Weiss

Questo è il quarto libro di Brian Weiss che leggo sebbene sia il primo in ordine cronologico, quello che ha dato inizio a tutto.

Nel 1980 Brian Weiss è un eminente psichiatra e direttore di dipartimento in un’importante università di Miami. È laureato alla Columbia e a Yale, con una famiglia affettuosa e forte di numerose pubblicazioni scientifiche in ambito accademico. Quell’anno però incontra una paziente molto particolare: Catherine.
Molte vite molti maestri
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

Questa giovane donna ha numerose ansie e fobie che il dottor Weiss tenta di curare con i metodi tradizionali senza il benché minimo segno di miglioramento. Lo psichiatra allora adotta lo strumento dell’ipnosi regressiva per cercare nell’infanzia obliata di Catherine la chiave della sua guarigione.

Inizia così un viaggio del tutto inedito e non programmato poiché la paziente non ricorda solo la prima infanzia, ma molto di più. Nel corso di circa sei mesi di sedute settimanali, portata in stato di ipnosi, Catherine descrive dettagliatamente quelle che si rivelano essere reminiscenze di vite precedenti e, più avanti, canalizza messaggi da Maestri spirituali che portano parole d’amore, armonia e conoscenza.

Il Dottor Weiss aspetta circa otto anni prima di pubblicare questo libro, temendo lo scherno del mondo accademico. Poi si fa coraggio, conscio dell’importanza di questo nuovo punto di vista e, ad oggi, ha pubblicato diversi libri, tenuto seminari e workshop pubblici in tutto il mondo, aiutato migliaia di pazienti.

Il risultato di ciò che ha imparato è: noi tutti siamo passati per numerose vite prima di quella in cui ci troviamo ora. Cambiamo genere, pelle, continente, condizioni sociali allo scopo di imparare. Dobbiamo sperimentare tutta la gamma delle emozioni e, nel frattempo, dobbiamo fare del bene alle persone che ci stanno intorno perché probabilmente le abbiamo già incontrate prima. Al momento della dipartita non finiremo in qualche luogo oscuro ma in uno spazio che serve a guarirci, a rinnovarci e a meditare su quello che abbiamo imparato stando qui sulla Terra.

Poi, se sarà il caso, potremo ritornare per apprendere ancora preziose lezioni oppure ascendere a qualcosa di finora sconosciuto. A guidarci ci sono i Maestri. Chiamateli come preferite: angeli custodi, spiriti guida… Ciò che hanno in comune è essere amorevoli nei nostri confronti e verso le nostre sfide.

Scrivo una recensione così lunga perché chiunque legga possa farsi un’idea realistica su questo argomento. Giudicare per partito preso, ingiuriando e banalizzando è sbagliato. Spero che chi voglia condividere questa splendida visione del mondo commenti e chi non la apprezzi, semplicemente, passi oltre.

Recensione di Rossana Bandi

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.