LE TRE DEL MATTINO Gianrico Carofiglio

LE TRE DEL MATTINO, di Gianrico Carofiglio

“Nella vera notte buia dell’anima sono sempre le tre del mattino” (Scott Fitzgerald)

Ma quanto è bello…
Questa volta Carofiglio parte da una storia vera, che gli è stata raccontata, e la trasforma in un romanzo, in cui i personaggi sono pura invenzione (tutti tranne uno), ma i sentimenti che suscita sono reali, veri, intensi.

Le tre del mattini Gianrico carofiglio Recensioni e News UnLibro

La storia si svolge, per la maggior parte del tempo, a Marsiglia…grande omaggio che l’autore fa a Izzo (è impossibile non pensare a lui, alle sue descrizioni dei quartieri pericolosi, minacciosi e popolati dai nordafricani, ma anche del mare cristallino, quel mare “di fronte al quale la felicità è un’idea semplice”).

Proprio in questa cornice così suggestiva, ci troviamo ad osservare un padre e un figlio che si raccontano, che imparano a conoscersi e a ri-conoscersi, scoprendo l’un l’altro cose che neanche potevano immaginare.

E proprio lo stupore che accompagna la scoperta dei talenti e delle fragilità di chi ci è estraneo pur vivendoci abitualmente accanto, modificherà la percezione del tempo, rallentandolo: due giorni e due notti che segneranno un’intera vita, anzi due.

 

Un romanzo che ci parla di famiglia, di rapporti coniugali, del tempo che passa, di iniziazione sessuale, ma anche di matematica, jazz e di epilessia.

Il tutto, come ci ha sempre abituati Carofiglio, condito con citazioni letterarie e musicali.

Delicato e intenso, riflessivo e poetico.
Carofiglio al suo meglio.

Recensione di Antonella Russi

Titolo presente anche in Un libro in un Tweet e nella  Rassegna mensile dei libri più letti e commentati a Febbraio 2018 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.