L’ESTATE CHE SCIOLSE OGNI COSA Tiffany Mcdaniel

L'estate che sciolse ogni cosa

L’ESTATE CHE SCIOLSE OGNI COSA, di Tiffany Mcdaniel (Atlantide)

Inquietudine.
Non mi viene in mente altro per definire questo libro.
La sensazione che ho provato quando sono arrivata alla fine e’ che non sapevo se mi era piaciuto o meno, solo tanta inquietudine.

L'ESTATE CHE SCIOLSE OGNI COSA Tiffany Mcdaniel Recensioni Libri e News

Un testo considerevolmente forte e appassionato, scritto molto bene eppure quella penna che ha creato la storia ti porta dentro a così tanta sofferenza che a tratti ti senti soffocare. Troppo dolore ho sentito. Troppo.
Ho avuto momenti in cui ho dovuto bloccarmi e riprenderlo in mano dopo un po’ di giorni, uno stop inevitabile. Sono esageratamente sensibile? Forse si.

Un romanzo dove si racconta di pregiudizi e giudizi, dei limiti mentali di un paese di provincia, di preconcetti, forse e addirittura dei limiti di un’ epoca, gli anni 80.
L’ unica nota di armonia che il racconto mi ha lasciato e stata la dolce amicizia dei due giovani protagonisti: bella, pura, un piccolo diamante.

 

 

Non so se lo consiglierei.
Forse l’ ho letto nel periodo sbagliato ( la quarantena), forse la troppa sofferenza spiattellata in faccia così perforante non fa per me..Non lo so.
Sentivo davvero opinioni straordinarie su questo romanzo…

Io posso solo dire questo: inquietudine.

Recensione di Katia Zantedeschi

 

Titolo presente nella Rassegna dei libri di Luglio 2020

nella Sesta Puntata dei consigli dalle librerie

Consigliato dalla Libreria La Confraternita dell’Uva

 

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.