LE GATTOPARDE Stefania Aphel Barzini

Feltrinelli KOBO Fomia maggio

LE GATTOPARDE, di Stefania Aphel Barzini (Giunti – giugno 2021)

 

‘Le Gattoparde‘ è la storia delle donne di alcune famiglie dell’aristocrazia siciliana nell’arco di un secolo, da metà ‘800 fino al 1974, anno della morte della voce narrante Agata Giovanna, nata Tasca Filangeri di Cutò e sposata a Giuseppe Piccolo di Calanovella. Sono loro che nel bene, ma soprattutto nel male, cercano di preservare i valori e le abitudini radicati nel tempo, lottando contro i cambiamenti per tenere insieme ciò che resta del loro mondo dorato.

Al contrario, gli uomini di casa, i Gattopardi, con leggerezza e poco senso di responsabilità, si rifiutano di ammettere che il loro universo di privilegi si stia sgretolando.

Nel romanzo le vicissitudini dei personaggi si intrecciano con la Storia: dallo sbarco di Garibaldi alle riforme imprenditoriali dei Florio, dalle pestilenze al terremoto di Messina, dall’avvento di Mussolini alle bombe su Palermo.

Due sono i luoghi ‘magici’ che accolgono Agata Giovanna: la villa di Santa Margherita di Belice e le tenuta di Capo d’Orlando. La prima è sinonimo di infanzia, spensieratezza, gite in carrozza, pasti sontuosi. La seconda è il rifugio nel quale la madre Teresa inizia una nuova vita lontana da Palermo con i tre figli; è qui che Agata coltiva la sua passione per le piante e i fiori e per la cucina, Lucio le sue aspirazioni di poeta, Casimiro la sua predilezione per la fotografia, l’occultismo e lo spiritismo.

Loro frequente ospite è il cugino Giuseppe Tomasi di Lampedusa che proprio lì scrive parti del suo capolavoro, ‘ Il Gattopardo ‘, nel quale anche la villa di Santa Margherita diventa il luogo perfetto per ambientarne alcune pagine.

Nella mente di Agata, rimasta sola e malata, riaffiorano i ricordi di quanto accaduto nella sua famiglia: gioie, dolori, lutti, scandali, fasti, miserie. La lussureggiante e solare Sicilia è stata la casa dei protagonisti, attori di un mondo opulento e privilegiato destinato a fare i conti con i cambiamenti che il passare del tempo ha inesorabilmente prodotto nella società.

Recensione di Maria Cristina Caselli

LE GATTOPARDE Stefania Aphel Barzini

ACQUISTALO DA IBS ACQUISTALO DA FELTRINELLI ACQUISTALO DA LIBRACCIO

Feltrinelli KOBO Fomia maggio

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.