LA CALIFFA Alberto Bevilacqua

LA CALIFFA, di Alberto Bevilacqua

Con una scrittura carica di realismo, delicata e a tratti quasi lirica, Alberto Bevilacqua ci propone la protagonista del suo primo successo giovanile. Un tessuto narrativo già maturo che non cede a idealismi e fantasie, una maniera di narrare che ha la somiglianza di un coro a due voci alternate.

LA CALIFFA Alberto Bevilacqua recensioni Libri e news

Quella dell’autore che racconta la cornice e lo spaccato italiano degli anni ’60, nonché le introspezioni, gli umori e i drammi dei suoi personaggi, e quella plasmata sul parlato di Irene Corsini. La storia di una popolana schietta e ribelle che nella Parma della sua epoca tutti conoscono col soprannome di califfa e l’additano come una slandra, una femmina di facili costumi. In realtà Irene non è altro che una donna autentica e franca, che dice le cose come le pensa, che mastica parole amare solo per difesa e mai per rancore, soprattutto quando l’ipocrisia della gente proprio non riesce a digerirla.

Spavalda e drammatica, nel suo modo di essere e di fare, irrompe sulla scena di queste pagine con una grande carica di fisicità e disperazione.

 

Quella stessa enfasi con cui racconta la propria esperienza di operaia senza più lavoro, la sua vita di moglie e madre senza più figli né marito, la sua relazione con Annibale Doberdó, un importante industriale della città. Un uomo non più giovane ma rinato grazie a quella passione divenuta quasi amore vero, un uomo che ritorna a indossare le vesti del ragazzo che fu, che viveva nel fumo delle sue piccole fabbriche, che strappava i papaveri dalle campagne.

 

Un personaggio animato da una vitalità che la califfa non aveva mai trovato in nessun altro e che solo un’amara sorte le porterà via, lasciandola sola più di prima. E lei ritornerà lì, da dove era venuta, dall’altra parte dell’oltre torrente, a condurre una nuova vita o la vita di sempre, quella della slandra. Un romanzo bellissimo e intenso, un libro che si lascia amare profondamente!

Recensione di Gennaro Truglio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.