IO, MONNA LISA Natasha Solomons

IO, MONNA LISA, di Natasha Solomons (Neri Pozza – aprile 2022)

 

Accade qualcosa di strano, ultimamente, nel mondo della narrativa: dopo un romanzo in cui l’io narrante è un libro (è stato da poco recensito qui: “Tra le pagine”, di Hugo Hamilton), è la volta di un romanzo in cui l’io narrante è un quadro, e che quadro! Il più famoso al mondo. se in “Tra le pagine” il libro parlava soprattutto di altri, qui il quadro parla soprattutto di sé – e del suo autore; ma naturalmente nel corso dello sviluppo dell’intreccio c‘è spazio per inquadrature su Francesco I, Luigi XIV, Maria Antonietta, per non dire su vari personaggi eccellenti dei Rinascimento, artisti e uomini di potere, e del secolo scorso.

La documentazione di cui si è avvalsa l’autrice è imponente, le scelte narrative e la bella scrittura sono tutte sue: sono magnifiche, in particolare, le pagine iniziali del libro, in cui “La Gioconda” parla della propria nascita: nascita, sì, perché è un essere pensante e senziente, ama odia, prova paura, soffre; può colloquiare con alcuni privilegiati, il proprio autore, innanzi tutto, ma anche Raffaello e Michelangelo, e, in tempi più prossimi a noi, Picasso. I grandi nomi della storia dell’arte, insomma.

Al momento di tirare le somme, però, pur risultando questa per più versi una lettura appagante, non so dare una valutazione decisa del romanzo: un ‘bel’ libro? Oppure un ‘buon’ libro? Non è la stessa cosa. Ma, visto che amo questa autrice, di cui ho letto tutto ciò che ha scritto (consiglio soprattutto “I Goldbaum” e “Casa Tyneford”) mi sento in colpa: se non l’ho trovato coinvolgente quanto le precedenti prove della Solomons, non sarà a causa di un mio limite? E il limite, lo so, c’è: dei grandi del Rinascimento Leonardo non è il mio prediletto, dei ritratti di Leonardo questo non è il mio favorito. Non ci posso far nulla. E poi, forse, dei personaggi che sono dei monumenti non sono fatti per suscitare empatia.

Fatemi sapere che ne pensate!

Recensione di Anna Ciamarrughi
IO, MONNA LISA Natasha Solomons

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.