IL PESO DELLA FARFALLA Erri De Luca

Feltrinelli KOBO Fomia maggio

IL PESO DELLA FARFALLA, di Erri De Luca (Feltrinelli)

“La sua vita a spasso di stagioni era andata col mondo. Se l’era guadagnata molte volte ma non era roba sua. Era da restituire, sgualcita dopo averla usata. Che creditore di manica larga era quello che gliela aveva prestata fresca e se la riprendeva usata, da buttare”

 

ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

 

 

“Il peso della farfalla” è un libro leggero, 70 pagine, proprio come il peso di una farfalla che è di appena 12 grammi.
È la storia di un camoscio e di un bracconiere, di un animale e un uomo. Una storia leale saputa raccontare con l’anima e il cuore di chi è consapevole che natura ed esseri umani hanno la stessa linfa vitale, dopotutto. Che sono destinati alla stessa sorte voluta da un Creatore “padrone di tutto…un padrone che se c’era, s’era ubriacato e aveva perso la via di casa” lasciando in sua assenza, prima dell’inevitabile finale, la scelta fra il bene e il male.

 

 

Ma che Illusione umana è questa! Il “re dei camosci” lo sa, lo ha sempre saputo.
Il Creatore si ripresa sempre per riscuotere la sua cambiale;  onnipotente e invisibile nelle vesti più impensate, è stato sempre presente, anche nei panni di una semplice, innocua farfalla bianca di appena 12 gr.  E ripresentandosi silente e leggero riprista l’equilibrio di ciò che ha creato: il cacciato e il cacciatore confluiranno  in un medesimo canale, non c’è scampo. Nessun vinto, né vincitore. Nessuna preda. Tutto entra in simbiosi, in associazione o coesistenza, in stretto rapporto, in compenetrazione:  tutto diventa di nuovo l’Uno.

 

 

“Il carico degli anni selvatici gli portò il conto sopra le ali di una farfalla bianca”

Una storia concisa, densa, gravida, un pozzo di incredibili emozioni. Che bello saper scrivere storie che profumano di favole, di miti, di verità, di presente. Carpe diem, sempre.

“Il presente è la sola conoscenza che serve. L’uomo non ci sa stare nel presente”. E sbaglia: si perde tante cose in questi tempi senza giustizia, in questa insensata corsa all’oro.

Che bello saper scrivere oltre le apparenze, entrare dentro i personaggi e scoprire un mondo.
Chissà, dopo tale lettura, se ogni qualvolta che vediamo un animale fiero e solitario nel suo habitat o un uomo (o donna) silenzioso nel suo mondo, chissà se riusciamo a scoprire i loro pensieri, le loro storie dietro un manto grigio e indurito, dietro i solchi di un viso segnato. Chissà se riusciamo a capire il segreto di un’esistenza prima che il “peso” di quella leggerissima e innocente farfalla resetta ogni cosa. Erri De Luca ha saputo leggere nelle anime, ha saputo dare forma e peso al bellissimo insetto, simbolo di rinascita, di trasformazione, di speranza, di coraggio, di bellezza ma anche di inconsistenza della felicità e di transitorietà della vita, e lo ha saputo scrivere. Ciò, credetemi, non ha prezzo.

E come gustarsi monete dorate dal cuore di pura cioccolata. Grazie.

Recensione di Patrizia Zara

IL PESO DELLA FARFALLA Erri De Luca

 

ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

 

Feltrinelli KOBO Fomia maggio

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.