DAVID COPPERFIELD Charles Dickens 

DAVID COPPERFIELD Charles Dickens 

DAVID COPPERFIELD, di Charles Dickens  (Mursia)

Mi sento un po’ capitan ovvio. Cosa potrei mai dire di nuovo o anche solo di interessante riguardo a Charles Dickens?
Però ho finalmente letto “David Copperfield” e ormai mi piace scrivere qualche riga sulle mie letture e mi fa piacere condividerle anche con voi.

È un romanzone, un mattone che magari può spaventare per la mole e la fama di grande classico.

David Copperfield C. D.

Io l’ho trovato bellissimo e avvolgente, Dickens è prolisso ma semplice. Racconta con calma ogni cosa, che siano luoghi, persone o avvenimenti. Riesce a raccontare un sacco di disavventure con una buona dose di umorismo, riesce ad appassionare e far sorridere, tenendo allo stesso tempo un occhio vigile sui problemi della società che lo circonda come la durezza del lavoro nelle fabbriche e la difficile vita dei pescatori.

Con questa narrazione tranquilla riesce a fare vedere bene i luoghi che percorre nel romanzo e soprattutto a regalare dei personaggi indimenticabili e che sono un po’ dei… “tipi di persona”: Peggoty, la bambinaia buona e affettuosa; Uriah Heep, il cattivo di turno, viscido e subdolo; Agnes, la donna perfetta e porto sicuro da cui cercare salvezza; Steerforth, il compagno di studi che ama troppo l’avventura e finisce per rovinare sé stesso e gli altri; la burbera zia Betsey dal cuore d’oro e così via.

 

Un classico che è decisamente una piacevole lettura, un romanzo credo in buona parte autobiografico, che non si legge tanto per la trama forse, ma che sa tenere incollati alle pagine grazie anche alla struttura a “puntate”, per cui ogni capitolo finisce col botto.
Da leggere!

Curiosità: la band Uriah Heep ha preso il nome proprio dal personaggio di questo romanzo. Il talent scout Jerry Bron ha scelto il nome del personaggio di Dickens per lanciare la band nel 1970, anno in cui ricorreva il centenario della morte dello scrittore.

Recensione di Monica De Giudici

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.