ROVINE Peter Kuper

ROVINE Peter Kuper Recensioni Libri e News Un Libro

ROVINE, di Peter Kuper (Tunué)

Sam e George decidono di prendersi un anno sabbatico dalla loro vita a New York e di trascorrere questo tempo in una cittadina messicana: l’anno sabbatico, oltre a consentire a Samantha di concentrarsi sul libro che sta scrivendo e a George di riprendere la sua attività di pittore, ha lo scopo di riportare serenità nella coppia , in crisi poiché il desiderio di maternità di Sam non è condiviso da George.

ROVINE Peter Kuper Recensioni e News Un LibroNon è l’originalità a caratterizzare questo romanzo grafico, che in diversi punti a malapena evita gli stereotipi, ma la sua concezione letteraria: infatti, mentre si dipana la trama principale, la narrazione prevede spesso erudite digressioni sugli insetti, la pittura messicana, la geografia e la storia, digressioni che si inseriscono nella trama principale creando diversi racconti collaterali, ognuno di essi contraddistinto dal dominio di un colore sugli altri (grigio per i ricordi, ocra per le divagazioni di George, azzurro per le riflessioni); la trama, poi, è spezzata da alcune sequenze mute nelle quali il lettore deve seguire il faticoso migrare, con le sue mille fermate e deviazioni, di una farfalla monarca dal Canada al Messico, esplicando il fine del romanzo: la ricerca, la scoperta di se stessi e delle proprie aspirazioni non procedono secondo un percorso stabilito, come si illudono i due protagonisti, ma attraverso l’intuito e le circostanze del momento, alle quali bisogna abbandonarsi e che bisogna seguire senza farsi troppe domande.

Le fisionomie dei personaggi, schematiche e quasi caricaturali, sono in contrasto con l’accuratezza con cui sono resi paesaggi e architetture del Messico più antico, le rovine che danno il titolo al romanzo, che simboleggiano tanto lo stato d’animo dei due protagonisti quanto il destino ultimo dell’uomo, nonostante il suo affannarsi a cercare risposte e affermazioni.

Rovine è un ottimo esempio di narrazione sequenziale nella quale gli elementi grafici e narrativi si fondono perfettamente in un racconto impegnativo ma appagante per occhi e mente, meritatamente premiato con l’Eisner Award un paio di anni fa. Se amate la letteratura disegnata, provatelo.

Recensione di Valentina Leoni

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.