RANOCCHIO SALVA TOKYO Murakami Haruki 

Su laFeltrinelli.it il regalo da Favola firmato Isabelle Allende
Ranocchio salva Tokyo recensioni Libri e news

RANOCCHIO SALVA TOKYO, di Murakami Haruki

 

C’era una volta un uomo qualunque, che un giorno torna a casa e si ritrova un Ranocchio gigante che ha già messo l’acqua per il tè e ha un importante missione in cui coinvolgerlo.

Ci sarà un terremoto che distruggerà Tokyo. O meglio, ci sarà e se loro non lo impediranno…

Il signor Katagiri stenta a credere alle parole di Ranocchio. Già è strano e spaventoso trovarselo in casa, poi pare che per salvare il mondo Ranocchio abbia proprio bisogno di Katagiri… La mediocrità fatta persona…

Signor Katagiri non si butti a terra: sarà anche una persona “modesta” ma nel suo piccolo ha fatto tanto per le persone che ha accanto. Pensi ai suoi fratelli, che ha fatto studiare e sistemare senza aiuti. Ranocchio ha bisogno della sua purezza per affrontare il Grande Lombrico nelle viscere profonde della terra.

Ah dimenticavo: l’epicentro è proprio il punto dove sorge la Banca di Credito dove Katagiri fa un infame e pericoloso lavoro. E’ il giorno del riscatto per Lei signor Katagiri e si capisce che se ne è reso conto, per questo nessuno si aspetta che ci si tiri indietro.

In questo libro nulla è scelto a caso: l’allegoria è palese in certi punti, in altri sottile e complessa e ammetto di non aver forse afferrato tutto, ma neanche la metà dei “simboli” nascosti in questo testo brevissimo.

Si accettano spunti di riflessione e considerazioni. Io quando l’ho finito, mi sono grattata la testa e ho concluso che dovrò rileggerlo ancora, e forse anche ancora e ancora prima di averlo penetrato in maniera profonda.

Che ne pensate?

Recensione di Rita Annecchino
RANOCCHIO SALVA TOKYO Murakami Haruki

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.