Racconti a confronto- NATALE A THOMPSON HALL Anthony Trollope – NATALE ROSSO SANGUE AA.VV.

NATALE A THOMPSON HALL, di Anthony Trollope (1815-1882), ed. Sellerio.
NATALE ROSSO SANGUE di AA.VV. (italiani contemporanei) Arrighi – Lama – Landini – Pulixi – Vicidomini ed. CentoAutori.

Due raccolte di cinque racconti ciascuna, uscite entrambe quest’anno, ovviamente di ambientazione natalizia tutte e due. Le analogie finiscono qui in maniera quasi traumatica.

NATALE A THOMPSON HALL Anthony Trollope - NATALE ROSSO SANGUE AA.VV. Recensioni Libri e News UnLibroPreso dall’atmosfera piacevolmente rétro del primo volumetto, arrivato a metà, ne avevo abbastanza di tardo-romanticismo da middle class anglosassone di fine Ottocento, di pranzi a base di manzo e pudding, definiti dall’autore, con molto bon ton, semplicemente “impegnativi”, di vischio penzolante per innamorati indecisi e via di seguito, e pensavo di disintossicarmi un po’ con dei gialli contemporanei, di cui già l’orrida copertina lasciava presagire il carattere decisamente diverso rispetto alla prima antologia.

Purtroppo il passaggio è risultato sconvolgente! I cinque narratori italiani si scatenano in una sequela di efferatezze, con punte di vero sadismo, tali da mandarmi di traverso il pudding!

 

Una lettura che sconsiglio decisamente ai deboli di stomaco, anche se, naturalmente, molto adatta, viceversa, agli amanti di un certo horror a tinte trash che oggi un suo seguito ce l’ha (un moderato interesse, forse un po’ malsano, per questa letteratura confesso di ritrovarmelo, in piccole dosi, anch’io).

Solo il racconto finale, di Letizia Vicidomini, una interessante autrice di gialli e noir (ebbi modo di conoscerla personalmente una ventina di anni fa, in un contesto decisamente differente), dà un certo tocco più gentile a questa sfilza di orrori. In conclusione, per rinfrancarmi, sono tornato con sollievo alle amenità della campagna inglese di Trollope. In fondo a Natale siamo tutti più buoni. O no…?

Recensione di Pasquale Vergara

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.