L’UOMO CHE ANDAVA AL CINEMA Walker Percy

L'UOMO CHE ANDAVA AL CINEMA Walker Percy Recensioni Libri e news

L’UOMO CHE ANDAVA AL CINEMA, di Walker Percy

Jake Bolling ama il cinema, al punto da utilizzare i film e suoi protagonisti come metri di paragone per la sua vita senza sussulti e aspirazioni, condotta per lo più in sporadica compagnia di giovani segretarie che sostituisce con regolare precisione.

L'UOMO CHE ANDAVA AL CINEMA Walker Percy recensioni Libri e news

Kate, figliastra dell’amata zia Emily, è invece, al contrario, una creatura fragile e instabile, segnata da eventi traumatici e altrettanto incapace di stringere relazioni umane equilibrate.

Il loro incontro farà precipitare le rispettive esistenze l’una nell’altra, non senza risvolti drammatici, rendendoli l’uno il sostegno dell’altra in una storia d’amore piuttosto atipica e non sempre coinvolgente.

Gli eventi narrati da Percy in questo bizzarro romanzo, che può essere considerato una saga familiare estremamente peculiare, sono piuttosto banali: non si può nemmeno affermare che ci sia una vera trama, piuttosto un susseguirsi di fatti raccontati, con ampie divagazioni, dal narratore in prima persona.

 

 

Ciò che rende interessante questo romanzo è questa dicotomia, avvertita dal protagonista, tra vita reale e vita “cinematografica”, dicotomia che lo spinge a lunghe riflessioni e lo impegna in una ricerca spirituale che neppure lui è in grado di definire.

Lo stile del romanzo è asciutto, tutt’ora attuale sebbene si tratti di un libro scritto agli inizi degli anni 60, la cui traduzione non tradisce la leggerezza della prosa che non scade mai nella superficialità.

 

 

Purtroppo, però, la mancanza di una trama vera fa’ sì che restino in mente i personaggi e alcuni momenti del libro ma senza che il tutto acquisti davvero corpo: gradevole, come lettura, ma il suo inserimento nei cento romanzi migliori del XX secolo (mi riferisco alla celebre classifica del Time) mi pare un po’ esagerata. Attendo i vostri pareri.

Recensione di Valentina Leoni

Titolo presente anche in Un Libro in un Tweet

e nella Rassegna dei libri più letti e commentati di Luglio 2020

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.