L’ULTIMA INTERVISTA Eskhol Nevo

l'ultima intervista

L’ULTIMA INTERVISTA, di Eskhol Nevo

L'ULTIMA INTERVISTA Eskhol Nevo Recensioni Libri e News

Uno scrittore può trovare tanti modi per raccontarsi.

Nevo decide di farlo in maniera nitida, onesta, senza troppi fronzoli o false ipocrisie.

Ciò che ne viene fuori è una lunga intervista in cui realtà e finzione si mescolano abilmente non per abbagliare il lettore, ma per dimostrargli come la scrittura riesca a leggere la vita da un’ottica privilegiata, e la vita possa prestarsi, a sua volta, a divenire essa stessa materia di narrazione.

 

 

Ogni pretesto che la vita offre può essere buono da raccontare, rielaborare, condividere o donare e il testo si presenta come un fluire ininterrotto di riflessioni sull’amore, visto in tutte le stagioni che lo contraddistinguono, sul ruolo complesso di genitore, sull’amicizia, sentimento imprescindibile per una buona vita proprio come nei suoi romanzi, sul rapporto con la propria patria e col proprio mestiere; tra aneddoti personali sul passato e digressioni sui sentimenti dell’uomo che è oggi, in questo romanzo Nevo ci svela come la vita di uno scrittore, se presentata sotto un fascio di luce pronto a rivelarne anche le imperfette e umane zone d’ombra, può diventare autentica letteratura:

 

 

“Prima di cominciare a scrivere me ne andavo per il mondo così: sanguinavo dolore da dentro. Costantemente. Quando ho cominciato a scrivere mi sono trovato a distribuire la mia tristezza ai personaggi nei libri che inventavo. Ciascuno riceveva la necessaria dose di tristezza. E per me, nella vita vera, si è liberato spazio per la gioia”.

Consigliato a chi, come me, abbia letto e adorato i romanzi di Nevo, ma anche a chi non si sia ancora deciso a farne la conoscenza!

Recensione di Magda Lo Iacono

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.