LA SETTIMA LUNA Piergiorgio Pulixi 

LA SETTIMA LUNA, di Piergiorgio Pulixi (Rizzoli – giugno 2022)

 

Recensione 1

Quarto libro della serie de I canti del male (dopo Il canto degli innocenti, La scelta del buio e Un colpo al cuore) ritroviamo qui il quartetto di investigatori guidato da Vito Strega, esperto e tormentato criminologo dall’intuito infallibile, ed accanto a lui a costituire la nuova unità investigativa sui crimini seriali, il SIS, troviamo la milanese Eva Croce e la sarda Mara Rais ed il veneto Bepi Pavan, con la loro capacità di fare squadra, nonostante le differenze caratteriali. Il gruppo è proprio nel bel mezzo dei festeggiamenti per l’avvio della nuova unità quando viene coinvolta nell’omicidio di una giovane donna nelle terre del Parco del Ticino, avvenuto con modalità che richiamano l’omicidio rituale avvenuto in Sardegna di Dolores Murgia e risolto proprio dalla loro squadra.

 

 

Ad indagare su questo omicidio ed a notare le similitudini con il caso sardo è Clara Pontecorvo, una giovane ispettrice di origine toscana, un donnone di un metro e novantotto di altezza che se da una parte approfitta della sua imponenza fisica per spaventare i sospettati, dall’altra patisce il suo sentirsi diversa. La storia, dopo una breve incursione a Su Gologone in Sardegna, si sposta nelle campagne del Ticino, in una brughiera piena di acquitrini, di freddo e di nebbia, e si dipana con la consueta capacità di Pulixi di alternare momenti più leggeri a colpi di scena ed a punte di tensione in modo estremamente ponderato. Anche in questo suo ultimo lavoro si conferma uno scrittore di grande capacità nel coinvolgere il lettore nelle sue storie che non si rivelano mai banali.

Recensione di Ale Fortebraccio

Recensione 2

Piergiorgio Pulixi, uno dei più giovani e apprezzati giallisti italiani, ritorna nelle librerie con questo nuovo thriller, ambientato nel Parco del Ticino una delle zone umide più vaste d’Italia, che vede per protagonisti il criminologo vicequestore Vito Strega e le ispettrici Eva Croce e Mara Rais: il sodalizio che si è consolidato a Cagliari, già sperimentato e di sicuro affidamento, tant’è che la storia del delitto, nelle 400 pagine che si leggono d’un fiato (come dispiace staccarsene!), è quella di un tentativo di emularne le gesta, poiché il trio di investigatori è ormai famoso grazie ai suoi successi al punto da divenire un modello da imitare.

Le opere di Pulixi, capitoli brevi e ritmo incalzante, raccontano bene una società indigesta: e come potrebbe essere altrimenti, visto che si tratta di descrivere la genesi di un crimine? Le radici di un oscuro intrico dell’animo umano che non disdegna di travolgere il mondo circostante pur di conseguire le proprie convenienze individuali, sempre più opportunistiche, sempre più miserevoli. Ma, mentre nella ‘saga’ di Biagio Mazzeo (la serie più nera di Pulixi dove tutti i personaggi si dimenano nel vortice del male) sembra non esserci spazio per la speranza, qui i più leali fanno squadra e hanno la meglio: forse per rispondere al nostro bisogno di giustizia? Forse perché le figure più significative sono donne? Forse perché è auspicabile che qualche volta il bene prevalga? Meno male!

Recensione di Giovanni Rossi

LA SETTIMA LUNA Piergiorgio Pulixi

L’isola dei tesori, dove gli animali sono preziosi

Farmaciauno 1 Spedizione gratuita a partire da 29.90 euro

Farmaciauno PHYTO 2021

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.