IL GIOCO DI ENDER Orson Scott Card

IL GIOCO DI ENDER, di Orson Scott Card Recensione UnLibro

IL GIOCO DI ENDER, di Orson Scott Card

In un futuro in cui la Terra vive sotto la minaccia costante di un’invasione aliena, un ragazzino particolarmente dotato viene addestrato a diventare ammiraglio della flotta spaziale, nella quale l’umanità ripone le sue speranze di salvezza.
Questa è la trama, molto riassunta, di questo magnifico romanzo di fantascienza incentrato più sull’approfondimento psicologico, che sulle descrizioni di tecnologie futuristiche e mondi alieni.
IL GIOCO DI ENDER, di Orson Scott Card Recensione UnLibroIl romanzo è sviluppato in modo da portare il lettore a scoprire il processo attraverso cui gli insegnanti trasformano un individuo in parte del sistema, attraverso la sostituzione di valori e affetti della sfera personale con quelli più “alti” che investono, invece, l’intera umanità: il processo che rende Ender un soldato perfetto è, però, anche quello che lo priva della sua personalità, non nel senso che lo rende un fantoccio, ma dopo avergli tolto una famiglia da amore e una vita da vivere, a lui non rimane altro che dedicare tutto se stesso alla sua missione.
Nel personaggio di Ender non c’è la ribellione che potrebbero renderlo un pericoloso pirata: il perfetto sistema scolastico agisce in modo che egli diventi esattamente ciò per cui viene addestrato, e che lo diventi in modo consapevole e consenziente.
Il gioco di Ender è molto più di un romanzo di fantascienza: è un’indagine dei percorsi mentali e sociali necessari a creare un leader, un’analisi approfondita di ciò che un sistema crea e distrugge e spinge il lettore a porsi domande che sconfinano presto nel campo della filosofia.
La trama offre anche altri spunti di riflessione, ma più marginali e meno interessanti, seppur necessarie allo svolgimento, come la “redenzione” finale dei protagonisti o la concezione degli alieni, che si discosta solo leggermente da certi stereotipi da film anni 50.
Dal punto di vista più squisitamente letterario, il romanzo di Card appartiene al filone che racconta l’addestramento dei cadetti spaziali, lo stesso tema trattato da latri grandi romanzi fantascientifici, rispetto ai quali però risulta meno curato dal punto di vista stilistico.
Consigliato a ogni tipo di lettore.

Recensione di Valentina Leoni

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.