I PASSI DI MIA MADRE Elena Mearini

Su laFeltrinelli.it il regalo da Favola firmato Isabelle Allende
I passi di mia madre

I PASSI DI MIA MADRE, di Elena Mearini

 

I passi di mia madre E. Mearini
ACQUISTALO SU IBS ACQUISTALO SU LA FELTRINELLI ACQUISTALO SU LIBRACCIO

“I passi di mia madre” di Elena Mearini è un romanzo entusiasmante, commovente e intimo dove le protagoniste non annunciate sono le parole.

Impianto d’accusa e strumento di indagine conoscitiva, esse ricostruiscono una grammatica interrotta tramite i ricordi e una grande ossessione: «Tira su la testa». Le parole di una madre – assente ancora prima di andarsene – fanno eco alle parole delle cose, che raccontano una felicità persa tra paure, difetti e tentativi: «Amami, così smetto di farti spavento».

In questa storia si mescolano la finzione del racconto e la realtà delle assenze, dei vuoti del corpo, della comunicazione e dei sentimenti.

Nelle frasi a volte sincopate come l’ansia, altre distese come un largo respiro, il linguaggio assume la forza della poesia di immagini inattese, del Verbo di Dio che apre ogni capitolo e – per contrapposizione – dei lunghi silenzi della preghiera e del pentimento.

Il dialogo con la madre è il confronto con sé stessa alla ricerca di un significato profondo, di un affetto mancato e della propria identità di donna.

Tutto il romanzo mi sembra riflettere la profonda convinzione del potere delle parole come a dire che esse, soprattutto quelle che rivolgiamo a noi stessi, sono il percorso necessario verso la stabilità perché «a volte restare è il solo viaggio utile».

Un libro che ti mette in discussione, ti fa sorridere e piangere e – in definitiva – ti arricchisce mentre lo leggi.

Recensione di Federica Carossi

I PASSI DI MIA MADRE Elena Mearini

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.