GLI AMBIDESTRI DOMINERANNO IL MONDO Isidoro Malvarosa

Su laFeltrinelli.it il regalo da Favola firmato Isabelle Allende

GLI AMBIDESTRI DOMINERANNO IL MONDO, di Isidoro Malvarosa

Gli ambidestri domineranno il mondo

Destrimano e mancina di piede, non ho mai imparato a distinguere la destra dalla sinistra.

Credo che il mio inconscio ritenga questa informazione non importante.

Di contro, riconosco bene i colori e ne colgo a pieno le sfumature, come per le note musicali e per tutto ciò che rende l’arte Arte…

Riconosciuta, condivisa o meno, c’è Arte anche nel narrare e nello scrivere. Ed è Arte ciò che crea Isidoro Malvarosa, ora con un racconto d’amore, ora con un thriller fuori da ogni schema.

Camaleontico.

Chi c’è dietro una serie di terribili omicidi con una firma ben precisa? Come sceglie le vittime l’assassino, ammesso che di un assassino soltanto si parli?

“Gli ambidestri domineranno il mondo” ricorda un quadro spatolato, di quelli che si rimarrebbe ore ad osservare in ogni minimo dettaglio per stupirsi di quanto -non solo nell’insieme e a debita distanza- se ne può apprezzare la bellezza. Quelle opere in cui dietro ogni macchia di colore c’è una storia.

Non solo un giallo, non solo un thriller ben costruito e dal finale inaspettato, “Gli ambidestri domineranno il mondo” è una scrittura intensa, introspettiva, perfetta e capace di lasciare in mano al lettore intuizioni, riflessioni, conclusioni e pregiudizi da distruggere.

Ci si sposta di città in città. Si ha fretta. Bisogna restare vigili, lucidi.

E, infine, la firma, lo stile dell’autore.

Mi sono piaciuti i salti nella narrazione -le infinite incidentali in cui mi perderei- che donano alla lettura tutto un altro sapore e che costringono a riflettere.

Dinamico, suggestivo, intenso. Ho mantenuto alta l’attenzione o mi son soffermata su dettagli?

Non lascia indifferenti. Preciso. Il cerchio si chiude.

“Basta prendere un compasso, conficcarne l’ago su Harleem e disegnare una circonferenza all’altezza di Arnhem. Avremo creato una linea di grafite che attraversa la verità.”

La verità è che non imparerò mai a distinguere la destra dalla sinistra.

La verità è che “Gli ambidestri domineranno il mondo” mi è piaciuto tanto.

Recensione di Erika Polimeni

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.