FINE PENA: Ora Elvio Fassone

Fine pena: ora Elvio Fassone Recensioni Libri e News Unlibro

FINE PENA: Ora,di Elvio Fassone

Un libro inusuale, un libro diverso nel suo raccontare la storia di un rapporto inaspettato, quello tra l’autore, il magistrato Elvio Fassone, e Salvatore, condannato all’ergastolo dallo stesso giudice dopo un maxi processo. Un libro che indaga sul valore riabilitativo del carcere e sull’interpretazione reale del dettato costituzionale in materia.
Fine pena: ora Elvio Fassone recensioni Libri e News UnLibroLa storia parte dal momento successivo alla condanna, con l’invio di una lettera e di un libro, appunto, da parte del magistrato all’ergastolano. E’ solo l’inizio di un lungo carteggio tra i due che ripercorre in parallelo due storie, due vite antitetiche. Emblematica la frase di Salvatore al suo incontro con Fassone: “se suo figlio nasceva dove sono nato io, adesso era lui nella gabbia!”

Un libro di profonda umanità che colpisce per la prosa, ben lontana dall’aridità del lessico dell’uomo di legge, piuttosto densa di slanci persino poetici, una prosa che induce alla commozione e naturalmente alla riflessione.
Dopo aver letto le pagine di Fassone ho dovuto completamente rivedere le mie convinzioni sul carcere.
Recensione di Paola Parri

Commenta per primo

Commenti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.